Carabinieri Cerignola
Carabinieri Cerignola
Cronaca

Picchia i genitori pur di procurarsi la droga, arrestata ragazza di 24 anni

La giovane donna si trova in carcere a Trani

Nei giorni scorsi i Carabinieri della Stazione Carabinieri di Cerignola, unitamente alla Sezione Radiomobile, hanno tratto in arresto una ragazza 24enne per maltrattamenti in famiglia.

Era l'ennesimo episodio, di una lunga serie che si sono susseguiti nel tempo, in cui genitori, ormai sfiniti dalle ennesime violenze esercitate dalla figlia hanno chiamato i carabinieri.

il tutto nasce da una dipendenza da sostanze stupefacenti cui la giovane non riesce a farne a meno. Nell'ultimo episodio, quel giorno, alle 3.00 di notte quando la 24enne svegliava i genitori perché aveva bisogno di soldi per la droga.

Al loro rifiuto andava su tutte le furie e metteva la casa a soqquadro e usava violenza nei confronti del padre.

La stessa scena si è ripresentata alle 15.00, l'ennesima richiesta di soldi e l'ennesima reazione violenta durante la quale iniziava a spaccare tutto.

Il padre, ormai esasperato, decideva di denunciare e si portava presso la Caserma di via Levante. Mentre il padre querelava la figlia, questa sollecitava di nuovo la madre sempre per avere euro da spendere in stupefacenti.

La reazione al rifiuto, sempre più violenta veniva questa volta bloccata dai carabinieri, che la coglievano nella flagranza del reato.

Numerose le ferite riportate dai genitori curate e refertate presso il locale Pronto Soccorso. I genitori hanno dichiarato agli inquirenti che non era il primo episodio e di fatto vi erano state pregresse denunce, nonché pregressi interventi delle forze dell'ordine.

Stando al quadro probatorio, pienamente condiviso dall'autorità giudiziaria competente, l'arresto in flagranza della predetta è stato convalidato e la ragazza collocata nel carcere femminile di Trani.
  • violenza
Altri contenuti a tema
Insulti, calci e pugni ai danni di due minori, la reazione dei cittadini Insulti, calci e pugni ai danni di due minori, la reazione dei cittadini L’opinione pubblica punta il dito contro le famiglie dei bulletti, genitori per un verso incapaci di educare e, in situazioni più gravi, esempio di violenza. Dopo 24 ore dall’aggressione la violenza stava per ripetersi
Ex mogli maltrattate, due misure cautelari personali Ex mogli maltrattate, due misure cautelari personali Maltrattamenti, minacce, stalking nei confronti di ex mogli, due misure cautelari personali del divieto di avvicinamento per un 35enne ed un 55enne
Coronavirus e violenza domestica Coronavirus e violenza domestica I carabinieri arrestano tre uomini violenti. Due hanno minacciato violentemente le proprie madri, uno la propria moglie
Le violenze si verificano tra le mura domestiche, il CAV è sempre operativo Le violenze si verificano tra le mura domestiche, il CAV è sempre operativo CAV “Titina Cioffi”: Essere costrette a casa con un uomo violento è pericoloso e le donne in pericolo hanno grandi difficoltà a relazionarsi con l’esterno
Donne maltrattate e perseguitate. Tre arresti a Cerignola Donne maltrattate e perseguitate. Tre arresti a Cerignola Uomini violenti maltrattavano e perseguitavano ex compagne. Arrestati in flagranza di reato
I Carabinieri contro la violenza sulle donne I Carabinieri contro la violenza sulle donne Progetto dei comandi Provinciali Carabinieri Puglia, cortometraggio per la “Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne”
CAV Titina Cioffi manifesta contro i femminicidi CAV Titina Cioffi manifesta contro i femminicidi “Il silenzio per rompere il silenzio” è la marcia organizzata dal CAV Titina Cioffi e le realta sociali del territorio
Padre e zia maltrattavano un bambino epilettico Padre e zia maltrattavano un bambino epilettico Un bambino epilettico maltrattato dal padre e dalla zia di nazionalità macedone. Episodi di inaudita violenza
© 2001-2022 CerignolaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CerignolaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.