bambino beve acqua
bambino beve acqua
Attualità

Ondate di calore, i consigli della Protezione Civile

I bollettini del Ministero, gli aggiornamenti costanti e consigli su come affrontare il caldo

Elezioni Regionali 2020
Attivato da Ministero della Salute il sistema nazionale sulla previsione delle ondate di calore, in relazione all'epidemia di Covid-19, attraverso la pubblicazione sul proprio portale dei bollettini sulle ondate di calore in Italia, al fine di prevenire gli effetti negativi del caldo sulla salute, soprattutto delle persone più fragili.

I bollettini, disponibili su http://www.salute.gov.it/portale/caldo/homeCaldo.jsp sono elaborati dal Dipartimento di Epidemiologia SSR Regione Lazio, nell'ambito del Sistema operativo nazionale di previsione e prevenzione degli effetti del caldo sulla salute, coordinato dal ministero. Vengono pubblicati dal lunedì al venerdì, a partire da metà maggio fino a metà settembre.

Il sistema operativo è dislocato in 27 città italiane, fra cui anche Bari come capoluogo della nostra regione, e in ogni bollettino, per le diverse regioni sono indicati i livelli di rischio e i consigli generali da seguire. In questo fine settimana il livello di criticità segnalato dal Ministero per il capoluogo passa da 1 a 2, previste quindi temperature elevate e condizioni meteorologiche che possono avere effetti negativi sulla salute della popolazione, in particolare in quelli definiti "sottogruppi di persone suscettibili".

In quest'ultima settimana, caratterizzata dall'intensa ondata di calore, anche la Protezione Civile della Regione Puglia rinnova i consigli utili da seguire per evitare eventuali problemi alla salute dovuti al caldo e all'alterazione del sistema di regolazione della temperatura corporea.

Normalmente il corpo si raffredda sudando, ma in certe condizioni ambientali questo meccanismo non è sufficiente. La capacità di termoregolazione di una persona è condizionata da fattori come l'età, le condizioni di salute, l'assunzione di farmaci.

I soggetti maggiormente a rischio sono: le persone anziane o non autosufficienti, le persone che assumono regolarmente farmaci, i neonati e i bambini piccoli, chi fa esercizio fisico o svolge un lavoro intenso all'aria aperta.

Per questo, durante i giorni in cui è previsto un rischio elevato di ondate di calore e per le successive 24 o 36 ore è consigliabile seguire semplici norme di comportamento di auto protezione, quali:
  1. non uscire nelle ore più calde, dalle 12 alle 18, soprattutto anziani, bambini molto piccoli, persone non autosufficienti o convalescenti;
  2. proteggersi dal calore del sole con tende o persiane e mantenere il climatizzatore a 25-27 gradi, se si usa un ventilatore non indirizzarlo direttamente sul corpo;
  3. bere e mangiare molta frutta ed evitare bevande alcoliche e caffeina, consumare pasti leggeri;
  4. indossare abiti e cappelli leggeri e di colore chiaro all'aperto evitando le fibre sintetiche;
  5. il personale impiegato in attività esposte direttamente al sole cautelarsi con idonei mezzi di protezione;
  6. prima di mettersi in viaggio premunirsi di sufficienti scorte d'acqua.
  • caldo
  • Caldo africano
  • Notizie Puglia
  • Notizie Capitanata
  • estate 2020
Altri contenuti a tema
Coronavirus, nuova ordinanza della Regione Puglia Coronavirus, nuova ordinanza della Regione Puglia Se manca distanziamento mascherine obbligatorie, discoteche e sale da ballo aperte ma con obbligo do mascherina
Coronavirus, paura per seconda ondata. Ma le discoteche chiuderanno? Coronavirus, paura per seconda ondata. Ma le discoteche chiuderanno? Emiliano: «Le fotografie con assembramenti destano allarme ed è il tema che stiamo affrontando in questo momento»
Chi rientra da Spagna, Malta e Grecia deve fare il tampone Chi rientra da Spagna, Malta e Grecia deve fare il tampone Emiliano: «Se negativi si interrompe la quarantena». I pugliesi di rientro da queste aree geografiche devono autosegnalarsi
Coronavirus, il Governo chiede una linea uniforme per tutte le Regioni Coronavirus, il Governo chiede una linea uniforme per tutte le Regioni Rientri dall’estero, movida, discoteche e feste popolari. Regole chiare per tutte le regioni. Se dovessero aumentare i contagi? Obbligo della mascherina all’aperto e “coprifuoco”
Coronavirus, bollettino epidemiologico della regione Puglia Coronavirus, bollettino epidemiologico della regione Puglia Ancora in salita il numero dei positivi, oggi ne sono 33 di cui 7 nella nostra provincia
COVID 19: nuovo incontro tra ASL e prefettura COVID 19: nuovo incontro tra ASL e prefettura Illustrate tutte le attività di riorganizzazione dei servizi messe in cantiere tempestivamente per rimodulare gli interventi sul territorio man mano che si manifestano nuovi focolai
Obbligo di quarantena per chi rientra da Spagna, Malta e Grecia Obbligo di quarantena per chi rientra da Spagna, Malta e Grecia Lo comunica il presidente della Regione Puglia dopo i diversi casi degli ultimi giorni legati ai ritorni dall'estero. È stata firmata l’Ordinanza Regionale
Calendario Polizia di Stato con la partenship di Unicef Calendario Polizia di Stato con la partenship di Unicef Il ricavato della vendita sosterrà il progetto connesso all’Emergenza Coronavirus, una quota sarà devoluta al Piano di assistenza “Marco Valerio”
© 2001-2020 CerignolaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CerignolaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.