Piazza Firenze
Piazza Firenze
Territorio

P.zza Firenze e P.zza Emilia, botta e risposta tra la Consigliera Dibisceglia e l'Assessore Lionetti.

Dibisceglia: "Hanno solo sventrato una piazza, senza alcun rispetto per alberi secolari! "Incompetenti" è dire poco!" - Lionetti: "In quanto a incompetenza amministrativa dal Pd locale non si può che prendere lezione".

Piazza Firenze e Piazza Emilia, come ormai noto a tutti, versavano in condizione pietose. Le radici degli alberi avevano completamente dissestato le strade, rialzato interi strati di asfalto creando problemi alla viabilità e allarmismo da parte dei residenti che, per giusta causa, temevano danni alla stabilità delle strutture adiacenti alle piazze.
L'Amministrazione comunale, vista la annosa gravità del problema, ha deciso di porre definitivamente rimedio estirpando gli alberi causa del problema, riasfaltando le strade con sistemazione dei marciapiedi e ripiantando nuovi alberi più idonei alla realtà urbana.
Sulle due piazze in oggetto è stato eseguito un primo stralcio di lavori, quello relativo alla rimozione degli alberi e alla sistemazione del manto stradale. Seguirà il secondo stralcio che vedrà la rimozione definitiva del tronco con distacco delle radici dal medesimo più l'inserimento di nuovi alberi, infine, il terzo stralcio che riguarderà la sistemazione di cordoli e marciapiedi.
I consiglieri di opposizione del PD manifestano tutto il disaccordo nei confronti delle scelte dell'Amministrazione Comunale, la Consigliera Maria Dibisceglia scrive sul suo profilo facebook:
"Questa è Piazza Firenze questa mattina....
Sindaco e Consiglieri di maggioranza avevano garantito sorprese stupefacenti e invece hanno fatto assolutamente niente.
Le radici restano e tra poco tempo il manto stradale si risolleverà.
Hanno solo sventrato una piazza, senza alcun rispetto per alberi secolari!
"Incompetenti" è dire poco!
Questo quartiere è a me caro per motivi personali e ora provo solo disgusto e rabbia
!
"
Alle accuse della Consigliera Dibisceglia risponde l'Assessore all'ambiente Antonio Lionetti:
"Il degrado urbano di Piazza Firenze e di Piazza Emilia era sotto gli occhi di tutti.
Una condizione di pericolo che durava da anni e non più tollerabile, soprattutto per i cittadini residenti.
Le radici degli alberi, oltre a rendere praticamente impercorribili strade e marciapiedi, avevano oramai raggiunto le abitazioni, tanto da mettere seriamente a rischio anche la staticità dei fabbricati.
Non si taglia un albero a cuor leggero, ma dove è inevitabile per causa di forza maggiore non si può fare altrimenti.
Si è scelto di risolvere definitivamente il problema.
Si è scelto di evitare ulteriore dispendio di denaro pubblico con interventi tampone inutili e non risolutivi.
Si è scelto di ridare decoro a due Piazze che per anni sono state abbandonate all'incuria più assoluta.
Tutto questo non sta bene alla consigliera del PD Annamaria Dibisceglia, ed è bene che ciò lo sappiano i cittadini che vedevano in serio pericolo le loro residenze nei pressi delle Piazze e di tutti coloro che sono finiti in Ospedale inciampando su un marciapiede divelto dalle radici.
In quanto a incompetenza amministrativa dal Pd locale non si può che prendere lezione.
Dopotutto, queste ed altre situazioni di degrado urbano derivano dalla superficialità di chi ci amministrato negli anni precedenti, a cui stiamo cercando di porci rimedio.
Dopo aver sistemato strade e marciapiedi saranno ripiantati nuovi alberi e finalmente Piazza Firenze e Piazza Emilia saranno definitivamente sistemate, con sommo dispiacere della consigliera Dibisceglia ma con grande soddisfazione di molti concittadini
"

Anche tempo addietro un intervento analogo fu eseguito in Viale Sant'Antonio, precisamente sul lato sinistro della piazza coperta, fu eliminata una intera fila di alberi che aveva creato non pochi problemi alla strada e avrebbe potuto crearne altri alle strutture abitative.
Al momento i lavori continuano, a noi cittadini non rimarrà che osservare con occhio vigile e attendere il fine lavori per poi esprimere il giudizio sia nei confronti dell'Amministrazione Comunale sia nei confronti dell'opposizione Piddina.
  • territorio
  • notizie
  • antonio lionetti
  • Lionetti
  • Maria Dibisceglia
  • Notizie Cerignola
  • Notizie Puglia
  • Notizie Capitanata
Altri contenuti a tema
Foto trappole in città per sanzionare l'abbandono illecito di rifiuti. Foto trappole in città per sanzionare l'abbandono illecito di rifiuti. Già sono fioccate multe ad alcuni cittadini indisciplinati che, nel corso di questi giorni, hanno abbandonato lungo alcune strade rifiuti come ferro, legno e materiali da costruzioni. Sanzioni con  importi che variano da un minimo di 80 Euro ad un massimo di 3000 Euro.
SIA FG/4 e ASE: protocollo d'intesa per progettare e realizzare impianti di trattamento e smaltimento rifiuti. SIA FG/4 e ASE: protocollo d'intesa per progettare e realizzare impianti di trattamento e smaltimento rifiuti. Ad annunciarlo i Sindaci Angelo Riccardi e Franco Metta, estremamente soddisfatti per l’impegno profuso e per il raggiungimento di questo importante risultato.
Moccia: Sgarro non sa leggere le Ordinanze, la ZTL è per tutto il corso. Moccia: Sgarro non sa leggere le Ordinanze, la ZTL è per tutto il corso. Le aree pedonali in cui è consentito l’ingresso dalle ore 00:00 alle ore 09:00 e dalle ore 13:00 alle ore 17:00 sono solo ed esclusivamente due: Piazza della Repubblica (quella del comune per intenderci) e Piazza Matteotti (quella del Teatro Mercadante).
Sgarro (PD): «ZTL segno dell’improvvisazione amministrativa. Ultima ordinanza ne è la prova, a rimetterci solo la cittadinanza» Sgarro (PD): «ZTL segno dell’improvvisazione amministrativa. Ultima ordinanza ne è la prova, a rimetterci solo la cittadinanza» Ci sono volute sette ordinanze, due regolamenti, un numero imprecisato di delibere, determine, interrogazioni, consigli comunali, quando sarebbe bastato con buon senso fermarsi mesi fa, sedersi a tavolino e ripensare tutto.
Sindaco: Sottoscritto protocollo di intesa tra ASE Manfredonia e SIA Consorzio FG/4 Sindaco: Sottoscritto protocollo di intesa tra ASE Manfredonia e SIA Consorzio FG/4 Si tratta di una intesa fondamentale per tutto il ciclo dei rifiuti in Capitanata. Due aziende importanti, riferimento imprescindibile per il loro territorio,  per la Provincia di Capitanata e per tutta la Regione hanno da oggi strategie comuni.
FdI - AN: La Salandra ammonisce il nuovo circolo intitolato a Tatarella... ma è riconsciuto? FdI - AN: La Salandra ammonisce il nuovo circolo intitolato a Tatarella... ma è riconsciuto? A questo punto sorgono alcune domande: ma il circolo Fratelli d’Italia – AN intitolato a Salvatore Tatarella è stato riconosciuto dal partito? Grisorio, Zamparese e altri fanno parte del partito o no? Sarebbe opportuno, a questo punto, essere chiari.
Fratelli d'Italia - AN: La Salandra, a Cerignola si riparte da Casarella. Il resto è solo autoreferenzialità. Fratelli d'Italia - AN: La Salandra, a Cerignola si riparte da Casarella. Il resto è solo autoreferenzialità. Casarella è pronto a lavorare con chiunque abbia a cuore le sorti di Cerignola e del partito ma da questo momento non saranno perdonate ulteriori intemperanze da parte di soggetti indisciplinati ed autoreferenziali.
Dibisceglia (PD):"Si posticipino i lavori per la rotatoria al Cimitero: si rischia il blocco totale della viabilità" Dibisceglia (PD):"Si posticipino i lavori per la rotatoria al Cimitero: si rischia il blocco totale della viabilità" "Prima che si commettano ulteriori errori, mentre i lavori alla rotatoria di via Bologna restano bloccati per il tempo necessario a rifare i famosi calcoli paventati dall' Assessore Bufano, chiediamo che vengano posticipati i lavori per la costruzione della rotatoria nei pressi del cimitero.
© 2001-2017 CerignolaViva è un portale gestito dall'associazione Kerina Production. Partita iva 90041150716. Tutti i diritti riservati. Viva è un marchio registrato di GoCity.
CerignolaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.