Pizza 2
Pizza 2

Pizza patrimonio Unesco: secondo Coldiretti, più tutela per un business da 10 mld

Il riconoscimento della pizza come patrimonio dell’Unesco va a tutelare un business che solo in Italia ha raggiunto i 10 miliardi di euro


È quanto emerge da una analisi della Coldiretti resa nota in occasione del Napoli Pizza Village 2015 dove sono state raccolte le firme a sostegno dell`iscrizione della pizza nella lista Unesco del patrimonio culturale immateriale dell'umanità. «L'arte della pizza - riferisce la Coldiretti - sarebbe il settimo "tesoro" italiano ad essere iscritto nell'elenco rappresentativo del patrimonio culturale immateriale dell'Unesco, che comprende a livello mondiale 348 elementi iscritti. L'elenco tricolore comprende anche l'Opera dei pupi (iscritta nel 2008), il Canto a tenore (2008), la Dieta mediterranea (2010) l'Arte del violino a Cremona (2012), le macchine a spalla per la processione (2013) e la vite ad alberello di Pantelleria (2014). Accanto al patrimonio culturale immateriale, l'Unesco - continua la Coldiretti - ha riconosciuto nel corso degli anni anche un elenco di siti, e proprio l'Italia è lo stato che ne vanta il maggior numero a livello mondiale, ben 50». «Significativamente pero' - evidenzia Coldiretti -, gli ultimi elementi, ad essere iscritti negli elenchi, dallo Zibibbo di Pantelleria alla Dieta Mediterranea, fanno riferimento al patrimonio agroalimentare made in Italy, a testimonianza della sempre maggiore importanza attribuita al cibo, non a caso scelto come tema simbolo dell'Expo 2015. La candidatura dell'arte della pizza - ricorda la Coldiretti - è stata sostenuta dalle firme di esponenti politici tra i quali: Maurizio Martina, Ministro delle Politiche Agricole, Stefania Giannini, Ministro dell`Istruzione; Gianluca Galletti, Ministro dell`Ambiente e della tutela del territorio e del mare; Giuseppe Castiglione, Sottosegretario al Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali; Nicola Zingaretti, Presidente della Regione Lazio; Mario Oliviero, Presidente della Regione Calabria; Sergio Chiamparino, Presidente della Regione Piemonte e della conferenza Stato-Regioni; Roberto Maroni, Presidente della Regione Lombardia; Rosario Crocetta, Presidente della Regione Siciliana, Piero Fassino, sindaco di Torino e Presidente Anci; Federico Pizzarotti, Sindaco di Parma; Enzo Bianco Sindaco di Catania, Nunzia De Girolamo, capogruppo NCD alla Camera, Loredana De Petris, Presidente del gruppo misto - Sel al Senato; Vittorio Sgarbi, Assessore dei Verdi al comune di Urbino; Massimo Bray, ex Ministro dei Beni e delle attività culturali; Michele Valensise, Segretario generale del Ministero degli Affari esteri e Sebastiano Cardi, Ambasciatore italiano presso le Nazioni Unite».
E ancora, il Segretario generale della CEI Nunzio Galantino ed anche giornalisti come Alberto Bilà; Alessandro Cecchi Paone; Daria Bignardi; Emilio Casilini; Luciano Pignataro; Luigi Vicinanza; Oliviero Beha e Roberto Arditti. Hanno sostenuto la petizione anche il regista Gabriele Muccino; Oscar Farinetti, Fondatore di Eataly; Carlo Petrini, Fondatore di Slow food, Rosario Trefiletti, Presidente Federconsumatori Fulco Pratesi, Fondatore e Presidente onorario WWF Italia, il cantautore Renzo Arbore; l'attrice Luciana Littizzetto, Gabriele Muccino, Regista, Ilary Blasy; Jimmy Ghione; Eugenio Bennato; Frank Carpentieri di Made in Sud Giorgio Panariello. Tra gli sportivi i calciatori Toto' di Natale, Fabio Quagliarella ma anche l'intera squadra del Pisa . La petizione è stata lanciata anche a Londra e a New York ottenendo la firma di Lidia e Joe Bastianich, Bud Spencer e Natalia Quintavalle, Console generale dell`Italia a New York.
  • pizza
  • Coldiretti
  • Unesco
Altri contenuti a tema
Flavio Briatore e la pizza Margherita che costa 15 euro: cosa ne pensano i ristoratori di Cerignola Flavio Briatore e la pizza Margherita che costa 15 euro: cosa ne pensano i ristoratori di Cerignola Le affermazioni del noto imprenditore suscitano reazioni e commenti sui social
Coldiretti Puglia firma un accordo per sviluppare l'agricoltura di precisione Coldiretti Puglia firma un accordo per sviluppare l'agricoltura di precisione Le emergenze climatiche e sociali spingono a ripensare il lavoro nei campi
A Fieragricola presentati droni e robot per i lavori nei campi A Fieragricola presentati droni e robot per i lavori nei campi La tecnologia avrà sempre più spazio nella gestione delle coltivazioni
Cena di Natale, in Puglia tre ore ai fornelli per la preparazione della cena in famiglia Cena di Natale, in Puglia tre ore ai fornelli per la preparazione della cena in famiglia Crescono le persone che si rivolgono alle mense, a Cerignola una gara di solidarietà offre un tetto ad un anziano che vive in auto
Olio 100 per cento italiano, c’è l’accordo tra i produttori di Unaprol Olio 100 per cento italiano, c’è l’accordo tra i produttori di Unaprol Il contratto parte da quest’anno per una quantità di 2 milioni di chili
Da lunedì parte ufficialmente la campagna olearia in Puglia Da lunedì parte ufficialmente la campagna olearia in Puglia Quest’anno si prevede una ripresa della produzione dopo il periodo segnato dall’emergenza Covid
Vino novello, 300mila bottiglie in arrivo sul mercato Vino novello, 300mila bottiglie in arrivo sul mercato Coldiretti Puglia stima in 1,5 milioni di euro il fatturato di quest’anno
A Terra Aut la Menzione d’Onore al concorso “La fabbrica nel paesaggio” del Club per l’Unesco A Terra Aut la Menzione d’Onore al concorso “La fabbrica nel paesaggio” del Club per l’Unesco Premiato il grande valore sociale, educativo, produttivo in totale sostenibilità ecologica
© 2001-2022 CerignolaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CerignolaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.