Meteo & Dintorni

Boato ieri durante il temporale

il perché di quel fenomeno

L'impressione (sui timpani) è stata quella di una bomba: un botto fortissimo che si è propagato per alcuni interminabili secondi squarciando la serata di Cerignola intorno alle 22.50 di venerdi . Per fortuna però era solo il temporale che si è fatto un po' sentire: prima uno show di lampi, qualche rovescio un po' più intenso ,in generale caduti 15 mm di pioggia.
L'unica cosa certa, a giudicare anche dalle foto inviateci dai nostri lettori, si è trattato di un fulmine molto vicino e con una scarica elettrica molto forte: da questi fattori dipende infatti l'intensità del rumore del tuono che non è altro che l'effetto dell'onda d'urto generata dall'improvviso aumento della pressione del canale d'aria surriscaldato dal passaggio della corrente elettrica.
Indizio può però far pensare che si sia trattato di un "fulmine positivo discendente": è di un tipo abbastanza raro e fino a 10 volte più potente degli altri. Si tratta di fulmini lineari, poco ramificati e molto luminosi che si formano nella fase finale di un temporale, con maggior facilità nei mesi invernali o dell'inizio della primavera. Proprio come ieri sera, ma senza dati certi questa è solo un'ipotesi.
    © 2001-2019 CerignolaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
    CerignolaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.