previsioni meteo giugno
previsioni meteo giugno
Meteo & Dintorni

IL PUNTO

a cura di Antonio Digirolamo

Dopo un aprile passato alla storia come il più caldo da oltre 200 anni,
maggio sta finora mostrando un volto decisamente differente, non tanto per il fresco ma piuttosto per la dinamicità meteo esasperata, favorita dalla latitanza dell'anticiclone.
Continua il valzer di temporali sull'Italia, anche in assenza di perturbazioni.
Sul Mediterraneo si mantiene attiva lacuna barica, ovvero una zona dove la pressione atmosferica è più bassa, in quanto l'anticiclone si mantiene troppo a nord per poter influenzare la nostra Penisola.
Come ulteriore complicazione, persistono infiltrazioni d'aria fresca in quota, che vanno ad alimentare l'instabilità atmosferica.
Il meteo resta quindi piuttosto inquieto con costanti acquazzoni e temporali, più incisivi nelle ore pomeridiane ed in prossimità delle aree montuose.
I temporali si concentreranno sulle zone d'entroterra, in prevalenza nelle ore più calde, alternandosi a momenti caratterizzati da ampie schiarite.
Occasionalmente gli acquazzoni diurni potranno sfondare anche verso i settori pianeggianti ed anche alcune zone litoranee.
Per dirla in modo più semplice, il meteo sarà variabile ma non certo improntato al maltempo.
Saranno comunque ristretti i momenti del giorno in cui ci potrà essere pioggia dovuta a temporale, in quanto si tratterà di episodi locali e circoscritti.
La condizione meteo diurna avrà quindi una certa mutevolezza, con improvvisi acquazzoni alternati al sole. L'instabilità non mollerà facilmente la presa e in settimana si avranno piogge soprattutto a carattere temporalesco, localmente frequenti.
Avremo insomma un contesto meteo tipicamente primaverile con i capricci di stagione tipici del periodo
La primavera ha ritrovato un suo andamento comunque più consono. Per l'estate, che sembrava essere troppo frettolosamente partita ad aprile, ci sarà quindi ancora da attendere.
Le temperature, pur aumentate negli ultimi giorni, non si discostano troppo dalla norma, ad eccezione del Nord Italia, dove risultano ancora un po' oltre la norma
Il previsto maggiore soleggiamento potrebbe favorire un lieve rialzo della colonnina di mercurio nelle ore centrali diurne, anche se si manterrà su valori piuttosto vicini alle medie stagionali, eccetto al Nord Italia dove i valori potranno superare le medie anche di 5°C e oltre.
Un calo è atteso solo dal weekend, quando si farà strada una perturbazione
Novità sono attese da domenica, quando addirittura una perturbazione nord-atlantica raggiungerà l'Italia Settentrionale.
È atteso un peggioramento con piogge e temporali più diffusi, localmente i fenomeni risulteranno intensi per via dell'intrusione d'aria ben più fresca.
Il vortice freddo estenderà poi la sua acuta instabilità al resto d'Italia nei primi giorni della prossima settimana.
Vogliamo sottolinearlo su chi fa programmi per il fine settimana: non ci sono perturbazioni fuori stagione in arrivo, il tempo sarà di primavera avanzata. L'anomalia climatica è stata semmai il caldissimo aprile.
Maggio non era in passato un mese balneare, ma in questi anni, le temperature più elevate hanno allungato il periodo dove si va al mare trovando scenari estivi.
    Tempo previsto per venerdì
    20 settembre 2018 Tempo previsto per venerdì
    © 2001-2018 CerignolaViva è un portale gestito dall'associazione Kerina Production. Partita iva 90041150716. Tutti i diritti riservati. Viva è un marchio registrato di GoCity.
    CerignolaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.