previsioni meteo giugno
previsioni meteo giugno
Meteo & Dintorni

IL Punto a cura di Digirolamo Antonio

da lunedì aria più fresca

METEO DAL 16 AL 22 SETTEMBRE 2017, ANALISI E PREVISIONE
E' un weekend nel quale l'Italia si presenta spaccata in due:
l'instabilità domina al Nord sulle regioni centrali con piogge e temporali sparsi occasionalmente forti, mentre al Sud affluiscono correnti più calde nord-africane.
La fiammata sahariana porterà temperature anche molto elevate in qualche zona del Sud e specie in Sicilia, ma non durerà.
Tornando al maltempo del weekend, le regioni più colpite dovrebbe essere quelle del Centro Italia, con anche possibilità d'isolati nubifragi.
Qualche isolato temporale coinvolgerà anche il Sud Italia, dove il caldo sarà però come detto il principale protagonista.
Per i primi giorni della prossima settimana, la tendenza meteo vedrà ancora instabilità per il transito di una veloce perturbazione, sospinta da correnti ben più fresche dal Nord Europa.
Il caldo africano cesserà anche all'estremo Sud, si dovrebbe avere una fase decisamente fresca su tutta l'Italia, ma con tendenza a miglioramento verso metà settimana per probabile espansione dell'anticiclone.
MALTEMPO SABATO SU PARTE D'ITALIA, RISCHIO FORTI PRECIPITAZIONI
Nell'ambito del weekend un po' turbolento, sarà comunque sabato la giornata peggiore con precipitazioni tra il Nord-Est e le regioni centrali.
Su queste ultime i temporali potranno assumere localmente carattere di forte intensità, senza escludere qualche nubifragio tra Bassa Toscana, Lazio, Umbria e poi Marche.
Le precipitazioni non risulteranno diffuse e saranno ancora una volta mal distribuite, con i fenomeni intensi circoscritti e a macchia di leopardo. Qualche isolato rovescio è atteso anche in Sardegna, mentre la perturbazione porterà delle precipitazioni anche verso Romagna, est Emilia e parte del Triveneto.
Al Sud e Sicilia prevalenza di sole e caldo estivo.
METEO MIGLIORA DOMENICA, POI ANCORA VARIABILITA'
Domenica insisteranno inizialmente fenomeni isolati sul Centro Italia, tra Basso Lazio, Abruzzo e Molise, oltre che sull'estremo Nord-Est ma in rapida attenuazione, Qualche precipitazione di passaggio toccherà anche il Sud, specie su Campania, Lucania e Puglia.
Il caldo insisterà tra Sicilia e regioni joniche. Sulle rimanenti zone prevarranno ampie zone di sereno.
Un nuovo impulso d'instabilità è atteso nei primi giorni della settimana. Non ci sarà maltempo ma precipitazioni deboli o moderate. Più che altro il convoglierà correnti più fresche dal Nord Europa, che sfonderanno su tutta Italia.
SBALZI TERMICI, DAL CALDO AL FRESCO D'AUTUNNO
Siamo attualmente in presenza del flusso africano, che perdurerà per tutto il weekend al Sud, con un rigurgito d'estate. Sarà però una situazione temporanea, destinata poi a mutare radicalmente. Correnti più fredde, provenienti dal Nord Europa, irromperanno sull'Italia nei primi giorni della settimana, portando clima fresco e meteo un po' instabile. Poi potrebbe seguire un graduale rialzo termico a partire da metà settimana, con valori più in linea con le medie del periodo.
ULTERIORI TENDENZE METEO
Settembre è un mese particolarmente mutevole. All'inizio della prossima settimana ci attende una fase meteo inizialmente incerta, con temperature più autunnali e senza più caldo nemmeno al Sud. Poi potrebbe seguire l'anticiclone, con cenni di ritorno di clima tardo estivo ma nessun caldo anomalo.
E' una fase di vivaci scambi meridiani, quest'alternanza di fasi meteo molto diverse fra loro è una caratteristica di questa transizione graduale verso il vero autunno.
© 2001-2020 CerignolaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CerignolaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.