angelo
angelo

Angelo, vent’anni e la sindrome di Down: dopo il diploma, il lavoro in un ristorante di Cerignola

I docenti dell'IISS Pavoncelli hanno scritto un bellissimo post sui social

Ci fanno bene le storie di inclusione sociale, vorremmo raccontarne almeno una al giorno. Quella che riportiamo adesso, dopo l'intervista a Michele Dilucia pubblicata ieri, racconta di Angelo, un ragazzo cerignolano di venti anni con la sindrome di Down. Su di lui, e del suo inserimento lavorativo in un noto ristorante della città dopo aver completato gli studi presso l'IISS Pavoncelli, è stato scritto un post sui social molto toccante.

Ne riportiamo integralmente il testo, consapevoli che i casi di inclusione sociale e professionale dei disabili- a Cerignola come altrove- non dovrebbero più rappresentare un'eccezione.

… a scuola di "Dopo di noi"

Venti anni fa nasceva Angelo, affetto da sindrome di Down. Anni difficili per superare tante difficoltà, ma Angelo ce l'ha fatta, grazie soprattutto all'aiuto della sua famiglia e di tutti coloro che gli hanno voluto e continuano a volergli ancora bene.

Ragazzo splendido, sempre sorridente, da qualche anno lavora . Si, lavora alla "Volpe e l'Uva", ristorante di Cerignola, come addetto ai servizi di sala.

Angelo ce l'ha fatta. Angelo ha "imparato" il mestiere al Pavoncelli, diplomandosi a pieni voti in Enogastronomia e ospitalità alberghiera. Mentre ci regalava cinque anni di emozioni, Angelo ci ha "insegnato" quanto la diversità sia assolutamente un concetto relativo, se si è tenaci e perseveranti da superare i pregiudizi degli altri.

Insieme ce l'abbiamo fatta a garantire l'autonomia, che potrà consentire una vita indipendente, assicurando il "Dopo di noi", noi scuola, ma soprattutto noi genitori, quando non potranno più occuparsi di Angelo.

Ma Angelo ce l'ha fatta nello sviluppo di quelle competenze per la gestione della vita quotidiana e per il raggiungimento del maggior livello di autonomia possibile.

Queste le risposte al "Dopo di noi", quando i genitori si chiedono cosa sarà del proprio congiunto quando non ci saranno più ad assisterlo.

Chi se ne prenderà cura in modo adeguato? Si tratta di una domanda angosciante, alla quale la storia di Angelo ha già dato risposte".


Grazie per questa bella testimonianza.
  • disabilità
Altri contenuti a tema
A Cerignola nuovi stalli dedicati ai cittadini disabili A Cerignola nuovi stalli dedicati ai cittadini disabili L'assessore Cicolella: "Lavoriamo con impegno per rendere la città un luogo più inclusivo"
Convegno su “Scuola e Sport: per l’inclusione e la disabilità” presso Istituto Comprensivo Di Vittorio-Padre Pio di Cerignola Convegno su “Scuola e Sport: per l’inclusione e la disabilità” presso Istituto Comprensivo Di Vittorio-Padre Pio di Cerignola Durante l’incontro saranno presentati i Giochi speciali per ragazzi e ragazze con disabilità intellettiva
“Scuola, Sport e Disabilità”: parte per il quinto anno consecutivo il progetto di inclusione per disabili “Scuola, Sport e Disabilità”: parte per il quinto anno consecutivo il progetto di inclusione per disabili Saranno coinvolte 183 scuole in tutta la Puglia, ci sono anche due istituti scolastici di Cerignola
Stalli per disabili, Cicolella: "Dal 2017 concessi solo a pochi fortunati" Stalli per disabili, Cicolella: "Dal 2017 concessi solo a pochi fortunati" Centinaia le domande inevase al vaglio degli uffici comunali
Giornata Internazionale delle persone con disabilità: la disabilità raccontata Isabella Russo, mamma di Sara Ciafardoni Giornata Internazionale delle persone con disabilità: la disabilità raccontata Isabella Russo, mamma di Sara Ciafardoni Isabella Russo: “I disabili hanno enormi qualità tutte da scoprire, purtroppo i limiti li hanno coloro che non vogliono vedere"
Disabilità e diritto: la Legge sul “Dopo di Noi” Disabilità e diritto: la Legge sul “Dopo di Noi” A cura dell'avvocato Giuseppe Prascina
La disabilità come possibilità di rinascita per i ragazzi e le famiglie La disabilità come possibilità di rinascita per i ragazzi e le famiglie Domenica 29 settembre, dalle 9.30 alle 13, Villa Comunale di Orta Nova
Dott.ssa Rosaria Dimodugno, Pedagogista e Counsellor Sistemico Relazionale Dott.ssa Rosaria Dimodugno, Pedagogista e Counsellor Sistemico Relazionale Una giovane e preparata professionista nella nostra realtà cerignolana
© 2001-2024 CerignolaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CerignolaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.