Giorgia, Sara e Asia
Giorgia, Sara e Asia

Calcio femminile, giocatrici da dilettanti a professioniste: si accende il sogno di tre ragazze di Cerignola

Venerdì 1° Luglio 2022 è stata una data importante per lo sport italiano “al femminile”.

E' senz'altro di un risultato storico, quello del riconoscimento di status delle calciatrici, da dilettanti a professioniste. Ciò significa che viene loro riconosciuto il "diritto" a considerare il calcio un vero e proprio lavoro e non un semplice passatempo.

Il salto di qualità delle giocatrici di calcio, che avviene in anticipo sulla data di inizio del prossimo campionato di serie A, è arrivato con la firma congiunta tra assemblea del club di A e sindacati di un nuovo contratto collettivo di lavoro.

Sulla base di questo nuovo "modello" verranno riscritti, da parte delle società del massimo campionato, tutti gli accordi con le giocatrici, che, come qualsiasi lavoratrice dipendente, potranno godere di malattia retribuita, tutela in caso di infortunio, diritto al mantenimento del posto dopo incidenti di gioco e maternità, contributi pensionistici.

Conquiste scontate nel 2022? Mica tanto, perché almeno serviranno a riaccendere i sogni di tante giovani che vogliono raggiungere livelli alti in questo sport.

La storia di Asia, Giorgia e Sara, allieve della Scuola Calcio Audace Cerignola

Hanno 14 e 15 anni, ma a parlarci si capisce subito che sono determinate ad arrivare in alto. Giorgia Mancino (15 anni) racconta per prima da dove è cominciata la sua passione per lo sport in generale, e per il calcio in particolare "La mia è una famiglia di appassionati di calcio: mio nonno è stato allenatore della squadra del Foggia, e ha trasmesso questa passione anche a mia madre e poi a me".

"In campo cerco sempre di farmi rispettare. Quando gioco per me non fa differenza se davanti ho un maschio o una femmina, tiro dritto puntando al risultato", le fa eco Sara Dileo (14 anni).

Presso la Scuola Calcio dell'Audace Cerignola ci sono circa dieci ragazzine che, come loro, hanno deciso di intraprendere lo sport del calcio scendendo direttamente sul campo, e confrontandosi direttamente con i coetanei.

"Il calcio mi trasmette energia positiva, è una valvola di sfogo per allentare stress e tensioni, e mi suscita più emozione rispetto ad altri sport", dice Asia Lenoci, anche lei quattordicenne e studentessa del Liceo Classico di Cerignola. Qualche anno fa ha giocato anche a tennis con ottimi risultati.

"Ci piacerebbe giocare in una squadra femminile cittadina e puntare a livelli più alti. Se questo non avviene nei prossimi anni, saremo costrette a lasciare l'Audace e ad andare fuori Cerignola. Alla scuola calcio Audace stiamo benissimo. Abbiamo trovato un ambiente davvero stupendo, fatto di rispetto, educazione e passione per lo sport. Vorremmo però ci fosse una squadra di ragazze per poter creare un clima di maggiore condivisione e, perché no, di amicizia", dichiarano le ragazze, parlando anche a nome delle altre allieve della scuola calcio.

Auguriamo a queste brave giocatrici di raggiungere i risultati che meritano nel calcio, e ora che i tempi sono maturi, confidiamo anche nella formazione una squadra di calcio femminile giallo-blu.
  • Calcio
  • Sport
  • Calcio femminile
Altri contenuti a tema
Audace Cerignola: non c’è conferma per Nicola Loiodice Audace Cerignola: non c’è conferma per Nicola Loiodice Il calciatore, tra i protagonisti giallo blu dello scorso campionato, giocherà nel Barletta
Audace Cerignola, il primo arrivo è Giuseppe Coccia Audace Cerignola, il primo arrivo è Giuseppe Coccia Inizia il mercato dei gialloblù
Pala Tatarella di Cerignola, arriva l'agibilità Pala Tatarella di Cerignola, arriva l'agibilità Il palazzetto dello sport chiuso da tempo è stato adeguato per ospitare i prossimi europei under 21 di volley femminile
Europei di Volley, un’occasione per promuovere la Città Europei di Volley, un’occasione per promuovere la Città Cerignola prepara la sua animazione territoriale, atteso per inizio settimana il programma in dettaglio
Primi acquisti per l’Audace Cerignola Primi acquisti per l’Audace Cerignola Campomaggio e Coccia sono i primi due colpi del mercato gialloblù
Cerignola sul podio ai campionati nazionali di danza Cerignola sul podio ai campionati nazionali di danza Terzo posto per le giovani ballerine cerignolane impegnate nel latin style
Audace Cerignola, in serie C matricola ma non comparsa Audace Cerignola, in serie C matricola ma non comparsa Confermati dirigenza e staff tecnico con Di Toro e Pazienza. Francesco Grieco nuovo vicepresidente e Marino amministratore delegato
Francesco Tricarico, Audace Cerignola: “Sono onorato di giocare nella squadra della mia città” Francesco Tricarico, Audace Cerignola: “Sono onorato di giocare nella squadra della mia città” Il giovanissimo portiere racconta l'esperienza in squadra e le sue speranze sportive
© 2001-2022 CerignolaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CerignolaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.