Di Lernia ed Emiliano
Di Lernia ed Emiliano

“Claudio Di Lernia, prima di tutto l’ambiente

Il documento sottoscritto dall’Assessore Regionale all’Ambiente Gianni Stea. Di Lernia “Questo il mio impegno per la Capitanata”

Prima di tutto l'ambiente" è lo slogan del cerignolano Caludio Di Lernia, candidato al Consiglio Regionale nella lista di "Popolari con Emiliano" alle elezioni del 20 e 21 settembre. Quella di Claudio Di Lernia non è una battaglia politica ma una mera corsa per la tutela dell'ambiente in Capitanata.

«La pagine di cronaca degli ultimi anni sono piene di reati ambientali, discariche abusive, roghi tossici, bonifiche mai effettuate che causano gravissimi problemi di impatto ambientale – spiega Claudio Di Lernia – prima di candidarmi nelle liste dei "Popolari con Emiliano", dopo una serie di incontri con l'intero gruppo politico, ho voluto incontrare l'Assessore Regionale all'Ambiente Gianni Stea con il quale ho raggiunto un accordo pre-elettorale a garanzia dell'operato che intendo condurre qualora fossi eletto Consigliere Regionale. Una sorta di accordo tra le parti che, per correttezza, porto a conoscenza dell'intera Capitanata».

"L'assessore regionale all'ambiente fa della questione ambientale su Cerignola una priorità della propria azione di tutela della salute. Si assume l'impegno, nella prossima legislatura se i cittadini vorranno onorare la lista Popolari per Emiliano di un secondo mandato in Consiglio Regionale, nell'adozione di iniziative concrete, a partire dal monitoraggio di azioni specifiche del territorio di Cerignola ritenute a rischio, come l'ormai tristemente famoso Canale Lagrimaro. Va puntualizzato con forza che non è sufficiente il lavoro di repressione dei reati ambientali da parte della Magistratura, occorre una azione preventiva delle istituzioni, assessorato regionale all'ambiente in primis, votata alla prevenzione e al controllo su svernamenti illeciti di rifiuti pericolosi, sia in acque reflue che in terreni privati o pubblici. In tale contesto può rivelarsi utile il geo scandaglio, come ausilio al rinvenimento di rifiuti interrati.
Si deve impedire con ogni energia necessaria che sul territorio di Cerignola il degrado ambientale impatti sulla salute dei cittadini, manifestando l'insorgenza di malattie in percentuale superiore alla media nazionale ed evidentemente correlate allo svernamento di rifiuti tossici pericolosi.
Analogamente dovrà procedersi, con la maggior celerità possibile, alla bonifica sia dei luoghi inquinati già noti che di quelli che saranno eventualmente scoperti, in ragione della necessaria attività di monitoraggio che l'assessorato all'ambiente si impegna a predisporre, di concreto con l'ente locale".

«Sono poco abituato ai comizi e alle presentazioni di lunghi programmi che, il più delle volte non vengono affatto eseguiti come promesso agli elettori – conclude Di Lernia – il mio programma elettorale è importato solo ed esclusivamente su una sola ampia e vasta tematica che, ritengo, sia quella che più attanaglia la nostra terra e le nostre comunità… quella ambientale. Non devo convincere nessuno, non devo chiedere voti a destra e manca. Coloro che abbiano a cuore le tematiche ambientali sapranno come e a chi votare».
  • Michele Emiliano
  • Regionali 2020
  • Claudio Di Lernia
Altri contenuti a tema
La Lega risponde a Raffaele Fitto La Lega risponde a Raffaele Fitto D’Eramo: “I pugliesi non hanno bisogno di polemiche ma di soluzioni. I nuovi consiglieri regionali e comunali hanno solo voglia di cominciare a lavorare per la loro terra”
Lega Cerignola, eccellente risultato elettorale Lega Cerignola, eccellente risultato elettorale Lega: "I progetti per il futuro vedono una Lega determinante in vista delle amministrative di Cerignola"
Regionali Puglia, la lista Senso Civico supera il 4% ma non entra in consiglio Regionali Puglia, la lista Senso Civico supera il 4% ma non entra in consiglio La lista di Piscchio, Abaterusso e Borracino supera il 4% ma resta fuori dal Consiglio Regionale: “Furto di rappresentanza, pensiamo di avere il diritto ad una rapida e precisa correzione”
Ecco il nuovo Consiglio Regionale in Puglia Ecco il nuovo Consiglio Regionale in Puglia 27 seggi, più quello del Presidente, per la maggioranza, 22 seggi assegnati alle minoranze
Elezioni regionali, alla Capitanata 10 seggi Elezioni regionali, alla Capitanata 10 seggi Riesce ad entrare in Consiglio regionale la cerignolana Teresa Cicolella
Cia Puglia: “Complimenti Presidente, l’agricoltura riparta dagli errori fatti” Cia Puglia: “Complimenti Presidente, l’agricoltura riparta dagli errori fatti” Raffaele Carrabba: “Insieme costruiamo l’agricoltura più forte e prospera degli ultimi 20 anni”
I cerignolani alle urne, ecco come si sono espressi I cerignolani alle urne, ecco come si sono espressi Tutti i voti di preferenza espressi dai cerignolani rispetto ai 17 candidati della città
Le dichiarazioni di Raffaele Fitto a poche ore dalla sconfitta elettorale Le dichiarazioni di Raffaele Fitto a poche ore dalla sconfitta elettorale Fitto: Sicuramente il dato nazionale parte da una situazione che riguarda la gestione del covid, questa ha dato forte visibilità rafforzando indubbiamente i Presidenti di Regione in carica”
© 2001-2020 CerignolaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CerignolaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.