Carabinieri
Carabinieri
Cronaca

Dieci arresti negli ultimi giorni a Cerignola, Trinitapoli e Candela.

Severi controlli di Carabinieri della Compagnia di ofantina anche sui detenuti domiciliari. Dieci gli arresti negli ultimi giorni.

Sono dieci gli arresti effettuati negli ultimi giorni dai Carabinieri della Compagnia di Cerignola e reparti dipendenti nell'ambito dei servizi di controllo sul territorio per la prevenzione dei reati.
A Trinitapoli i Carabinieri della locale Stazione hanno eseguito due ordinanze di custodia cautelare, la prima agli arresti domiciliari, nei confronti BIANCO Luigi, cl. '83, per maltrattamenti e lesioni personali ai danni della moglie, la seconda nei confronti di CARBONE Raimondo, cl. '79, che è stato associato alla casa Circondariale di Foggia, dovendo scontare una pena residua di quattro mesi per un oltraggio ad un Sostituto Procuratore della Repubblica di Trani, commesso nell'aprile del 2011.

Ancora a Trinitapoli è stato arrestato, in flagranza per evasione dagli arresti domiciliari, GIANNELLA Antonio, cl. '87, in quanto sorpreso dai militari all'esterno della sua abitazione. Il GIANNELLA, su disposizione dell'Autorità Giudiziaria, è stato associato alla casa circondariale di Foggia.

Due gli arresti nel comune di Candela eseguiti dei militari della locale Stazione. Il primo nei confronti di ABASCIA' Domenico, cerignolano del '52, in esecuzione di una ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal G.I.P. del Tribunale di Foggia per maltrattamenti in famiglia. Il secondo, in flagranza di reato, nei confronti di DI GIANNI Michele Rosario, cl. '73, in questo caso i Carabinieri sono intervenuti poiché il DI GIANNI, durante un controllo nei suoi confronti da parte degli Agenti della locale Polizia Municipale, andato in escandescenze per la contestazione di un verbale di contestazione, ha minacciato e spintonato gli Agenti. I Carabinieri della Stazione sono dunque intervenuti, dichiarando in arresto l'esagitato. Il DI GIANNI, su disposizione dell'A.G., è stato sottoposto al regime degli arresti domiciliari presso la propria abitazione.

A Cerignola sono stati quattro gli arresti in flagranza per evasione dai domiciliari da parte dei Carabinieri dell'Aliquota Radiomobile del NORM.
Nel noto quartiere Torricelli sono stati tratti in arresto DI NAPOLI Massimo, cl. '77, e SCIANCALEPORE Salvatore, cl. '90, entrambi cerignolani. I due soggetti sono stati sorpresi all'esterno delle rispettive abitazioni. Nei confronti del DI NAPOLI si è proceduto anche per resistenza a Pubblico Ufficiale, essendosi questi avventato contro i militari per sottrarsi all'arresto. Entrambi, su disposizione della Procura della Repubblica di Foggia, sono stati associati presso la Casa Circondariale di Foggia.

Un altro arresto in flagranza per evasione è stato poi eseguito nei confronti di DI MEO Francesco, anch'egli cerignolano, cl. '98. Il DI MEO è stato sorpreso dai militari all'esterno della propria abitazione, dove si trovava sottoposto al regime degli arresti domiciliari per una rapina commessa a Cerignola lo scorso 10 agosto. L'arrestato è stato nuovamente sottoposto, su disposizione dell'A.G., agli arresti domiciliari. Infine la sera del 24 dicembre anche DIGLIO Giovanni, cerignolano cl. '98, è stato sorpreso all'esterno della propria abitazione, dove si trovava sottoposto agli arresti domiciliari per detenzione illecita di sostanza stupefacente e ricettazione, reati commessi a Cerignola lo scorso aprile. L'arrestato è stato anche lui di nuovo sottoposto agli arresti domiciliari presso la propria abitazione, come disposto dall'A.G..

Infine, i Carabinieri della Stazione di Cerignola hanno tratto in arresto AGOSTINO Giorgio, cl. '87, in esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa da G.I.P. del Tribunale di Foggia in sostituzione della misura degli arresti domiciliari a cui si trovava sottoposto per maltrattamenti in famiglia e tentata estorsione, commessi in data 14 novembre 2018, in Cerignola. Il provvedimento è scaturito a seguito delle violazioni alle prescrizioni alle quali era sottoposto, e che i militari avevano puntualmente riferito al Giudice.
  • notizie
  • Notizie Cerignola
  • Carabinieri Cerignola
  • Notizie Puglia
  • Notizie Capitanata
Altri contenuti a tema
L’estremo saluto ad Aurora e Agostino. L’estremo saluto ad Aurora e Agostino. Questo pomeriggio alle ore 15:30 il momento del dolore da rispettare, delle lacrime, della compartecipazione, del silenzio, della riflessione… della sofferenza che invade, aleggia, lega e annoda una comunità che si deve sentire unita.
Bk Club Cerignola, parte con una vittoria sul Barletta l'era Vozza Bk Club Cerignola, parte con una vittoria sul Barletta l'era Vozza 81-69 contro i biancorossi di coach Scoccimarro e vetta della classifica sempre ad un passo
Continuano le memorie difensive del Sindaco Metta mediante la trasmissione  “Buonasera Cerignola” -VIDEO- Continuano le memorie difensive del Sindaco Metta mediante la trasmissione “Buonasera Cerignola” -VIDEO- “Oggi vi parlo del capitolo intitolato “recupero e restauro del murale dedicato a Giuseppe Di Vittorio… un altro dei miei reati. Io ho la colpa di aver recuperato il murale a Giuseppe Di Vittorio”.
Ordinanza di Proclamazione del Lutto Cittadino Ordinanza di Proclamazione del Lutto Cittadino Il Sindaco dispone la proclamazione del Lutto cittadino per il giorno in cui verranno eseguite le esequie.
Commissione antimafia a Cerignola. Il Sindaco Metta si difende in rete con il “Buonasera Cerignola”. Commissione antimafia a Cerignola. Il Sindaco Metta si difende in rete con il “Buonasera Cerignola”. Come riferisce Metta, si tratta di presunte irregolarità, da accertare e approfondire, non di certo di notizie di reato. Queste le motivazioni che hanno spinto il Sindaco di Cerignola a “difendersi democraticamente e pubblicamente” mediante una trasmissione intitolata “Buonasera Cerignola”
Lattanzio all'ultimo respiro: il Cerignola sbanca Sorrento 2-1 Lattanzio all'ultimo respiro: il Cerignola sbanca Sorrento 2-1 Vittoria di grande carattere dei gialloblù di Bitetto che conquistano tre punti importantissimi
Incidente stradale nel quartiere Fornaci. Perdono la vita un 17enne e una 16enne Incidente stradale nel quartiere Fornaci. Perdono la vita un 17enne e una 16enne Perdono la vita Agostino Antonacci (classe 2001) e Aurora Traversi (classe 2003) mentre il giovane alla guida del veicolo e il passeggero che occupava il sedile posteriore sono stati ricoverati presso il Nosocomio “Tatarella” di Cerignola
Rifondazione Comunista partecipa alla marcia della pace e propone  la fiaccolata contro le mafie. Rifondazione Comunista partecipa alla marcia della pace e propone la fiaccolata contro le mafie. Rifondazione Comunista propone a tutte le forze politiche, economiche e sociali, alle istituzioni locali, alla Prefettura di Foggia, alla Provincia di Foggia e alla Regione Puglia di conferire una forte e specifica connotazione di denuncia dell'Emergenza Criminalità.
© 2001-2019 CerignolaViva è un portale gestito dall'associazione Kerina Production. Partita iva 90041150716. Tutti i diritti riservati. Viva è un marchio registrato di GoCity.
CerignolaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.