Carabinieri
Carabinieri
Cronaca

Dieci arresti negli ultimi giorni a Cerignola, Trinitapoli e Candela.

Severi controlli di Carabinieri della Compagnia di ofantina anche sui detenuti domiciliari. Dieci gli arresti negli ultimi giorni.

Sono dieci gli arresti effettuati negli ultimi giorni dai Carabinieri della Compagnia di Cerignola e reparti dipendenti nell'ambito dei servizi di controllo sul territorio per la prevenzione dei reati.
A Trinitapoli i Carabinieri della locale Stazione hanno eseguito due ordinanze di custodia cautelare, la prima agli arresti domiciliari, nei confronti BIANCO Luigi, cl. '83, per maltrattamenti e lesioni personali ai danni della moglie, la seconda nei confronti di CARBONE Raimondo, cl. '79, che è stato associato alla casa Circondariale di Foggia, dovendo scontare una pena residua di quattro mesi per un oltraggio ad un Sostituto Procuratore della Repubblica di Trani, commesso nell'aprile del 2011.

Ancora a Trinitapoli è stato arrestato, in flagranza per evasione dagli arresti domiciliari, GIANNELLA Antonio, cl. '87, in quanto sorpreso dai militari all'esterno della sua abitazione. Il GIANNELLA, su disposizione dell'Autorità Giudiziaria, è stato associato alla casa circondariale di Foggia.

Due gli arresti nel comune di Candela eseguiti dei militari della locale Stazione. Il primo nei confronti di ABASCIA' Domenico, cerignolano del '52, in esecuzione di una ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal G.I.P. del Tribunale di Foggia per maltrattamenti in famiglia. Il secondo, in flagranza di reato, nei confronti di DI GIANNI Michele Rosario, cl. '73, in questo caso i Carabinieri sono intervenuti poiché il DI GIANNI, durante un controllo nei suoi confronti da parte degli Agenti della locale Polizia Municipale, andato in escandescenze per la contestazione di un verbale di contestazione, ha minacciato e spintonato gli Agenti. I Carabinieri della Stazione sono dunque intervenuti, dichiarando in arresto l'esagitato. Il DI GIANNI, su disposizione dell'A.G., è stato sottoposto al regime degli arresti domiciliari presso la propria abitazione.

A Cerignola sono stati quattro gli arresti in flagranza per evasione dai domiciliari da parte dei Carabinieri dell'Aliquota Radiomobile del NORM.
Nel noto quartiere Torricelli sono stati tratti in arresto DI NAPOLI Massimo, cl. '77, e SCIANCALEPORE Salvatore, cl. '90, entrambi cerignolani. I due soggetti sono stati sorpresi all'esterno delle rispettive abitazioni. Nei confronti del DI NAPOLI si è proceduto anche per resistenza a Pubblico Ufficiale, essendosi questi avventato contro i militari per sottrarsi all'arresto. Entrambi, su disposizione della Procura della Repubblica di Foggia, sono stati associati presso la Casa Circondariale di Foggia.

Un altro arresto in flagranza per evasione è stato poi eseguito nei confronti di DI MEO Francesco, anch'egli cerignolano, cl. '98. Il DI MEO è stato sorpreso dai militari all'esterno della propria abitazione, dove si trovava sottoposto al regime degli arresti domiciliari per una rapina commessa a Cerignola lo scorso 10 agosto. L'arrestato è stato nuovamente sottoposto, su disposizione dell'A.G., agli arresti domiciliari. Infine la sera del 24 dicembre anche DIGLIO Giovanni, cerignolano cl. '98, è stato sorpreso all'esterno della propria abitazione, dove si trovava sottoposto agli arresti domiciliari per detenzione illecita di sostanza stupefacente e ricettazione, reati commessi a Cerignola lo scorso aprile. L'arrestato è stato anche lui di nuovo sottoposto agli arresti domiciliari presso la propria abitazione, come disposto dall'A.G..

Infine, i Carabinieri della Stazione di Cerignola hanno tratto in arresto AGOSTINO Giorgio, cl. '87, in esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa da G.I.P. del Tribunale di Foggia in sostituzione della misura degli arresti domiciliari a cui si trovava sottoposto per maltrattamenti in famiglia e tentata estorsione, commessi in data 14 novembre 2018, in Cerignola. Il provvedimento è scaturito a seguito delle violazioni alle prescrizioni alle quali era sottoposto, e che i militari avevano puntualmente riferito al Giudice.
  • notizie
  • Notizie Cerignola
  • Carabinieri Cerignola
  • Notizie Puglia
  • Notizie Capitanata
Altri contenuti a tema
Fondazione Tatarella - Foggia ricorda Pinuccio Tatarella Fondazione Tatarella - Foggia ricorda Pinuccio Tatarella Martedì 26 marzo nella Sala Fedora del Teatro Umberto Giordano presentazione del libro “Pinuccio Tatarella: passione intelligenza al servizio e dell’Italia”
Riflettere insieme sull’Europa; Il ciclo di incontri organizzato dal MEIC di Cerignola Riflettere insieme sull’Europa; Il ciclo di incontri organizzato dal MEIC di Cerignola Il primo appuntamento, moderato dalla prof.ssa Raffaella Petruzzelli, è fissato per sabato, 23 marzo 2019, alle ore 18,30, nel Salone “Giovanni Paolo II” della Curia Vescovile.
Gauguin a Tahiti-il paradiso perduto Gauguin a Tahiti-il paradiso perduto Il docufilm ripercorre la biografia del grande artista che, all'età di 43 anni, il primo primo aprile del 1891, a bordo della nave Océanien, decise di abbandonare Marsiglia per recarsi a Tahiti.
Margherita di Savoia e Trinitapoli: Pusher detenevano cocaina e hashis Margherita di Savoia e Trinitapoli: Pusher detenevano cocaina e hashis Arrestati a Margherita di Savoia e Trinitapoli, due pusher sorpresi a detenere cocaina e hashis
Pezzano: “Aiutiamo due mondi paralleli a mettersi in connessione tra loro” Pezzano: “Aiutiamo due mondi paralleli a mettersi in connessione tra loro” Trova da te il tuo lavoro ideale: da oggi online www.cerignolaambitolavoro.it
Postazione di Pronto Soccorso in area Mercatale -VIDEO- Postazione di Pronto Soccorso in area Mercatale -VIDEO- Erinnio: Una scelta a dir poco obbligatoria considerata la grande affluenza di cittadini nella giornata del mercoledì e la presenza stabile degli ambulanti nella stessa giornata”
Lo Sportello del Welfare compie un anno;  certificato l'accesso di circa 1.000 cerignolani. Lo Sportello del Welfare compie un anno; certificato l'accesso di circa 1.000 cerignolani. Pezzano: "Avere una porta unica d'accesso ai servizi d'ambito aiuta i cittadini"
Tragedia sfiorata a San Donato Milanese, conducente di pullman tenta una strage ai danni di una scolaresca. Si sono salvati tutti.  –VIDEO FUGA DAL PULLMAN- Tragedia sfiorata a San Donato Milanese, conducente di pullman tenta una strage ai danni di una scolaresca. Si sono salvati tutti. –VIDEO FUGA DAL PULLMAN- Ousseynou Sy, di 47 anni, è il conducente di origine senegalese autore della folle tragedia. Cittadino italiano dal 2004, per conto della AREU accompagnava in piscina gli insegnanti e la scolaresca di una scuola media di Crema
© 2001-2019 CerignolaViva è un portale gestito dall'associazione Kerina Production. Partita iva 90041150716. Tutti i diritti riservati. Viva è un marchio registrato di GoCity.
CerignolaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.