bandiera Fratelli d'Italia
bandiera Fratelli d'Italia

FdI Cerignola chiede al sindaco di fare chiarezza su Tekra

Sono 26 i dipendenti che rischiano il posto

Il gruppo di Fratelli d'Italia di Cerignola in un comunicato sollecita il sindaco Francesco Bonito a chiarire come sarà gestita la raccolta dei rifiuti da parte di Tekra e chiede alle organizzazioni sindacali di attivarsi in difesa dei lavoratori che rischiano il posto di lavoro.

Di seguito il testo della nota.

Ad ottobre è toccato ai primi 11, nei prossimi giorni probabilmente resteranno a casa anche altri 15 dipendenti che Tekra aveva assunto ad agosto, per consentire piani ferie e sostituzioni e far rifiatare le maestranze fisse. Se restano senza rinnovo di contratto 26 operai della raccolta di rifiuti, chi se ne preoccupa? E pensare che l'attuale sindaco Francesco Bonito aveva garantito in campagna elettorale che nessuno avrebbe perso il posto di lavoro.

I sindacati tacciono. Alcuni, ma solo alcuni, incontrano Bonito. Però sull'esito delle discussioni non trapela niente. Perché? A nessuno sta a cuore l'occupazione di 26 cerignolani? O si pensa già al prossimo turno di assunzioni su indicazione di chi oggi tace? Solo noi vediamo lavoratori che girano singolarmente, guidano i mezzi, poi scendono, raccolgono, gettano e ripartono? Qualcuno si preoccupa della sicurezza? Dei turni? Del servizio? Hanno le uniformi invernali e l'equipaggiamento anti-Covid? C'è bisogno di altro personale?

Né sappiamo se l'amministrazione abbia avviato una verifica dei servizi di Tekra, rispetto al contratto, alla forza lavoro a disposizione, ai turni di servizio. Il sindaco è stato di recente eletto presidente del Consorzio, ma non una parola è stata detta su cosa si intende fare: si proverà a recuperare gli impianti di Forcone Cafiero? Si tornerà ad una gestione pubblica del servizio? La festa elettorale è finita, ora è tempo di risposte.
  • Rifiuti
  • Fratelli d'italia
  • tekra
Altri contenuti a tema
CIA Capitanata denuncia: tonnellate di rifiuti abbandonati nelle zone rurali CIA Capitanata denuncia: tonnellate di rifiuti abbandonati nelle zone rurali Il sindacato degli agricoltori chiede un incontro urgente col Prefetto Maurizio Valiante
Via Pineto a Cerignola invasa dai rifiuti: la segnalazione di una residente Via Pineto a Cerignola invasa dai rifiuti: la segnalazione di una residente Una metà della strada è ormai una discarica a cielo aperto dove buttano di tutto
La Tekra tira la corda, ma rischia di spezzarsi La Tekra tira la corda, ma rischia di spezzarsi Tommaso Sgarro lancia un sonoro SVEGLIAAAA... all’Amministrazione e al Sindaco
Cerignola Ovest: bruciano ancora ecoballe Cerignola Ovest: bruciano ancora ecoballe Un nuovo sversamento di rifiuti, prontamente dati alle fiamme
Rifiuti e roghi, il Sindaco di Cerignola sollecita l’intervento dello Stato Rifiuti e roghi, il Sindaco di Cerignola sollecita l’intervento dello Stato Il primo cittadino ha denunciato la grave situazione ambientale in cui si trova il nostro territorio
Eco-balle di rifiuti abbandonati in Contrada Cafora: Cerignola nuova Terra dei Fuochi? Eco-balle di rifiuti abbandonati in Contrada Cafora: Cerignola nuova Terra dei Fuochi? L'ennesima segnalazione del Comandante Marasco, stavolta in una zona non lontana dalla Diga Capacciotti
Cerignola, multe e nuove regole per la raccolta differenziata Cerignola, multe e nuove regole per la raccolta differenziata Due nuove ordinanze prevedono multe salate e regole più stringenti per la raccolta dei rifiuti porta a porta
Rifiuti e raccolta differenziata a Cerignola: l’assessore Teresa Cicolella annuncia multe salate Rifiuti e raccolta differenziata a Cerignola: l’assessore Teresa Cicolella annuncia multe salate Agenti di Polizia locale in borghese saranno addetti al controllo per stanare i trasgressori
© 2001-2022 CerignolaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CerignolaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.