Il premier Conte
Il premier Conte
Attualità

Il Consiglio dei Ministri approva un decreto-legge per fronteggiare i rischi sanitari connessi alla diffusione del virus COVID-19

Il testo estende il limite massimo di vigenza dei decreti del Presidente del Consiglio dei Ministri (DPCM) attuativi delle norme emergenziali, portandolo dagli attuali trenta a cinquanta giorni

Il Consiglio dei Ministri, su proposta del Presidente Giuseppe Conte e del Ministro della salute Roberto Speranza, ha approvato un decreto-legge che introduce modificazioni urgenti della legislazione emergenziale per fronteggiare i rischi sanitari connessi alla diffusione del virus COVID-19.
Il testo estende il limite massimo di vigenza dei decreti del Presidente del Consiglio dei Ministri (DPCM) attuativi delle norme emergenziali, portandolo dagli attuali trenta a cinquanta giorni.
Inoltre, si stabilisce che:
  • dal 21 dicembre 2020 al 6 gennaio 2021 saranno vietati gli spostamenti tra Regioni diverse (compresi quelli da o verso le province autonome di Trento e Bolzano), ad eccezione degli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità o motivi di salute;
  • il 25 e il 26 dicembre 2020 e il 1° gennaio 2021 saranno vietati anche gli spostamenti tra Comuni diversi, con le stesse eccezioni (comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità o motivi di salute);
  • sarà sempre possibile, anche dal 21 dicembre al 6 gennaio, rientrare alla propria residenza, domicilio o abitazione;
  • dal 21 dicembre 2020 al 6 gennaio 2021 sarà vietato spostarsi nelle seconde case che si trovino in una Regione o Provincia autonoma diversa dalla propria. Il 25 e 26 dicembre 2020 e il 1° gennaio 2021 il divieto varrà anche per le seconde case situate in un Comune diverso dal proprio.
Infine, le nuove norme stabiliscono che i DPCM emergenziali, indipendentemente dalla classificazione in livelli di rischio e di scenario delle diverse Regioni e Province autonome, possano disporre, nel periodo dal 21 dicembre 2020 al 6 gennaio 2021, su tutto il territorio nazionale, specifiche misure tra quelle già previste elencate dalle norme primarie.
  • Notizie Puglia
  • Coronavirus
  • DPCM
Altri contenuti a tema
PSR, Cia Puglia: “Bene Pentassuglia, ora ripartiamo insieme” PSR, Cia Puglia: “Bene Pentassuglia, ora ripartiamo insieme” Carrabba: “Si è posto rimedio agli errori del passato, ora non se ne commettano più”
Nuovo Dpcm, preoccupazione per le varianti: scuole chiuse in zona rossa Nuovo Dpcm, preoccupazione per le varianti: scuole chiuse in zona rossa Le misure resteranno in vigore fino al 6 aprile. Confermata, dal 27 marzo, la riapertura dei luoghi della cultura
Controlli dei Carabinieri nelle campagne e in periferia, un arresto e due denunce Controlli dei Carabinieri nelle campagne e in periferia, un arresto e due denunce Recuperati quattro veicoli rubati, in manette un 28enne senegalese, denunciati un 19enne bulgaro ed un 32enne cerignolano
Francesco Paolo Figliuolo è il neo Commissario straordinario per l'emergenza Covid-19 Francesco Paolo Figliuolo è il neo Commissario straordinario per l'emergenza Covid-19 Il Presidente del Consiglio, Mario Draghi, ha formalizzato la decisione di sostituire Domenico Arcuri nominando il potentino Francesco Paolo Figliuolo, Generale di Corpo d'Armata
A Cerignola i positivi al Covid sono 229 A Cerignola i positivi al Covid sono 229 Come da comunicazione del C.O.C. i positivi Cerignola sono 229, le persone in quarantena sono 18
Da domani, 2 marzo, parte la somministrazione alle forze dell’ordine Da domani, 2 marzo, parte la somministrazione alle forze dell’ordine Parallelamente alle vaccinazioni degli ultraottantenni e degli operatori scolastici, parte domani, 2 marzo 2021, la somministrazione del vaccino anti COVID alle forze armate e di polizia
Coronavirus,  bollettino epidemiologico dell' 1 marzo 2021 Coronavirus, bollettino epidemiologico dell' 1 marzo 2021 631 nuovi positivi in Puglia su 4686 tamponi. 29 i decessi di cui 6 in provincia di Foggia
Recovery plan, Coldiretti Puglia: dal cibo 100mila posti di lavoro green Recovery plan, Coldiretti Puglia: dal cibo 100mila posti di lavoro green L’agroalimentare può offrire 100mila posti di lavoro green entro i prossimi 10 anni in Puglia
© 2001-2021 CerignolaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CerignolaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.