Metta incontra piccola media impresa
Metta incontra piccola media impresa

Metta, le prime tre emergenze da risolvere nei primi 10 giorni da sindaco

1 -Liberare Cerignola dai rifiuti che stazionano sulle strade extraurbane. 2 -L’immediato studio di una nuova modalità di raccolta differenziata. 3 – Spazi verdi sia sorvegliati, manutenzionati e ripulito

Nel corso di un incontro tra il candidato sindaco Franco Metta e un folto gruppo di artigiani e appartenenti alla piccola e media impresa del settore edile, avuto nella serata di ieri presso Ilil tistorante "La Mimosa", l'avvocato cerignolano In corsa per il ballottaggio contro Francesco Bonito, in un discorso durato oltre un'ora, ha illustrato il programma che caratterizzerà i prossimi cinque anni di amministrazione anticipando gli obiettivi da raggiungere nei primi dieci giorni dopo la proclamazione del sindaco.

«Abbiamo tre priorità, che a mio avviso sono più urgenze ed emergenze, da affrontare nei primi dieci giorni di amministrazione – ha precisato il candidato sindaco Franco Metta alla platea di ascoltatori Il primo problema è liberare Cerignola dai rifiuti che stazionano in tutte le strade extraurbane della città. Cerignola è sporca anche all'interno ma, in particolare, nelle strade extraurbane. Siamo diventati il centro, il cratere di una discarica che ci circonda. Questa montagna di rifiuti va immediatamente sgomberata nei primi sette giorni di amministrazione altrimenti qualcuno finisce di prendere i soldi a Cerignola e se ne torna in provincia di Salerno».

Il riferimento è alla azienda che gestisce la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti nel Comune di Cerignola. Già in svariate occasioni l'avvocato cerignolano ha manifestato la più totale insoddisfazione sulla gestione del servizio.

«Seconda emergenza è l'immediato studio di una nuova modalità di raccolta differenziata. Sono chiaro, non si torna indietro, occorre differenziare ma con un metodo diverso perché il metodo attuato fino ad oggi non va affatto bene. Abbiamo la città piena di rifiuti dalla mattina alla sera. Colpa di qualche cittadino? Sicuramente ma io non posso aspettare che su 60 mila abitanti 3mila imparino l'educazione, noi dobbiamo risolvere il problema immediatamente».

Sempre in tema ambientale la terza urgenza da affrontare e risolvere nelle prime due settimane di mandato amministrativo.

«Terza emergenza, ovunque a Cerignola ci sia uno spazio verde diventa una scarica di rifiuti. Viali belli e con aiuole stupende sono il ricettacolo di rifiuti. Io non posso aspettare che Cerignola, per decreto del sindaco, diventi una città abitata solo da persone educate, devo provvedere subito e occorre che ogni spazio verde sia sorvegliato, manutenzionato, ripulito ed io abbia un riferimento preciso per ogni spazio nel senso che, se trovassi sporcizia in una determinata zona, devo saperlo prima perché non si può transigere rispetto all'educazione, all'igiene e alla salute dei cittadini»
  • Franco Metta
  • Notizie Cerignola
  • Notizie Puglia
  • ballottaggio Metta Bonito
Altri contenuti a tema
Covid, attualmente positivi in Puglia vicini a scendere sotto quota 2000 Covid, attualmente positivi in Puglia vicini a scendere sotto quota 2000 Dati sulle ospedalizzazioni sostanzialmente invariati
Dalessandro ringrazia FdI, Casarella replica: “Sono i soliti comunisti inguardabili” Dalessandro ringrazia FdI, Casarella replica: “Sono i soliti comunisti inguardabili” Casarella: “Sono i soliti comunisti inguardabili, il ringraziamento mira a destabilizzare l’ambiente e confondere le acque nel tentativo di anestetizzare l’opposizione si sono fatti male i conti”
Al via la domanda di rimborso dei libri di testo per l’anno scolastico 2021/2022 Al via la domanda di rimborso dei libri di testo per l’anno scolastico 2021/2022 La domanda e la relativa documentazione dovrà essere consegnata, entro e non oltre la data dell’11/11/2021
Serrature bloccate alla scuola elementare “G. Marconi” Serrature bloccate alla scuola elementare “G. Marconi” Gli alunni ed il personale scolastico sono riusciti ad entrare grazie all’intervento dei Vigili del Fuoco
“Michele Cianci”, le olive bella di Cerignola raccolte sul terreno confiscato alla mafia “Michele Cianci”, le olive bella di Cerignola raccolte sul terreno confiscato alla mafia Sul bene “Michele Cianci”, gestito dalla cooperativa Altereco, sono impegnati tanti lavoratori che provengono da situazioni di disagio, alcuni dai percorsi di giustizia riparativa
Tavola rotonda "La legalità e la relazione sociale" Tavola rotonda "La legalità e la relazione sociale" Giovedì 21  ottobre alle 18.30 nella Chiesa matrice dell’Assunzione della Beata Vergine Maria di Rocchetta Sant’Antonio
Rocco Dalessandro (PD) ringrazia Tommaso Sgarro e Fratelli d’Italia Rocco Dalessandro (PD) ringrazia Tommaso Sgarro e Fratelli d’Italia Dalessandro: “Consentitemi di esprimere un ringraziamento personale agli amici del centrodestra, agli amici democratici del centrodestra”. Gianvito Casarella smentisce e chiede rettifica
Nella Sala Consiliare di Palazzo di Città Francesco Bonito è stato proclamato Sindaco Nella Sala Consiliare di Palazzo di Città Francesco Bonito è stato proclamato Sindaco Bonito: “Troverò nella macchina comunale tutte le energie necessarie per corrispondere alle grandi attese della mia città”
© 2001-2021 CerignolaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CerignolaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.