Don Pasquale Ieva e Francesco Bonito
Don Pasquale Ieva e Francesco Bonito
Vita di città

Raccolta rifiuti, polemica social a Cerignola tra Bonito e Don Pasquale Ieva

Il parroco di Santa Barbara denuncia l’incuria di Corso Vecchio, il sindaco replica e lamenta la mancanza di risorse

Volano gli stracci o meglio i rifiuti tra il sindaco di Cerignola Francesco Bonito e il parroco di Santa Barbara Don Pasquale Ieva. E anche se la vicenda riporta alla mente le dispute tra Don Camillo e Peppone, i toni della discussione sono meno divertenti di quelli dei personaggi di Guareschi. La questione sollevata da Don Pasquale riguarda la condizione di degrado di via San Leonardo meglio nota come Corso Vecchio.

Il sacerdote ha lamentato via Facebook l'inciviltà di alcuni cerignolani, apostrofati "feccia della feccia", che hanno trasformato una delle vie storiche della città in una discarica a cielo aperto con la complicità dell'amministrazione comunale che non si attiva abbastanza per contrastare il fenomeno. Come simbolo del degrado Don Pasquale ha postato la foto di una buca pericolosa ignorata da dieci anni.

La replica social di Bonito non si è fatta attendere. Secondo il primo cittadino il giudizio di Don Pasquale è influenzato dal fatto che il parroco non ama la sua amministrazione, almeno non quanto quella del suo predecessore Franco Metta per il quale, secondo Bonito, il parroco si sarebbe esplicitamente espresso in favore durante l'ultima campagna elettorale.

Due sono i punti su cui batte il sindaco per replicare alle "domande retoriche" di Don Pasquale: mancanza di risorse e situazione disastrosa ereditata in tema di rifiuti. Nonostante questo, Bonito rivendica la riduzione della TARI, le foto-trappole per individuare chi abbandona i rifiuti per strada, e il decomissariamento degli impianti di trasformazione di Forcone-Cafiero.

Polemica chiusa, almeno per il momento, con la replica non troppo diplomatica al sindaco da parte di Don Pasquale: "non ci piacete per niente", che rafforza il sospetto di Bonito che la sua amministrazione, al parroco di Santa Barbara, proprio non gli sta simpatica.
  • Rifiuti
  • Francesco Bonito
Altri contenuti a tema
Bonifica e gestione dei rifiuti, un convegno a Cerignola Bonifica e gestione dei rifiuti, un convegno a Cerignola L'incontro si terrà il 26 gennaio nell'aula consiliare del Comune
Cerignola sceglie il monumento al vocabolario di Lovaglio-Dembach-Palieri Cerignola sceglie il monumento al vocabolario di Lovaglio-Dembach-Palieri Ipotesi raccolta fondi cittadina per la realizzazione del monumento in acciaio speciale
13 milioni di euro per le case popolari di Cerignola da Arca Capitanata 13 milioni di euro per le case popolari di Cerignola da Arca Capitanata Il sindaco, Francesco Bonito, annuncia la notizia sui social
Mercato coperto zona Sant’Antonio a Cerignola: tra bancarelle e rifiuti Mercato coperto zona Sant’Antonio a Cerignola: tra bancarelle e rifiuti Il luogo di rivendita dei commercianti di frutta e verdura appare sporco e trascurato
Terreni confiscati alla mafia a Cerignola torneranno patrimonio di tutti Terreni confiscati alla mafia a Cerignola torneranno patrimonio di tutti Bonito: "La legalità non è un concetto astratto. Andiamo dentro le case dei boss e facciamo rinascere la città"
Rifiuti ingombranti a Cerignola: il servizio raccolta c’è, ma si usa poco Rifiuti ingombranti a Cerignola: il servizio raccolta c’è, ma si usa poco Per strada capita spesso di imbattersi in rifiuti ingombranti che dovrebbero essere smaltiti altrove
Isole ecologiche itineranti a Cerignola Isole ecologiche itineranti a Cerignola Il nuovo servizio sarà attivo dal prossimo mese di Dicembre
Rifiuti sparsi in pieno centro a Cerignola Rifiuti sparsi in pieno centro a Cerignola Il contenuto delle buste è stato rovesciato davanti alla filiale della Banca Intesa
© 2001-2023 CerignolaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CerignolaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.