Camioncino Tekra
Camioncino Tekra

Rifiuti, ricorso di Ecoalba: cosa succederà a Cerignola dal 1° Giugno?

La città-secondo Fratelli d’Italia e Lega Cerignola- potrebbe subire disservizi e ritardi nella raccolta

A partire dal prossimo 1° Giugno la Teknoservice Srl si è aggiudicata la gara di appalto per il servizio di raccolta, spazzamento e trasporto dei rifiuti urbani e servizi connessi nei Comuni dell' ARO 2FG, che comprende anche quello di Cerignola.

Intanto la Ecoalba Società cooperativa ha inoltrato ricorso al TAR di Bari. Non è ancora noto l'esito per un'eventuale sospensiva da parte del Tribunale Amministrativo, che, se ci sarà, non comporterà tempi brevi.

La Tekra, attuale società incaricata del servizio, ha già inviato ai suoi dipendenti il preavviso di interruzione del rapporto di lavoro alla data dal 31 maggio prossimo.

Nel comunicato di Lega Cerignola il Segretario cittadino Vincenzo Specchio esprime un dubbio condiviso anche dal gruppo politico Fratelli d'Italia.

"Dunque è possibile che al 1° giugno non sia stato ancora realizzato il regolare passaggio di gestione dalla Tekra alla nuova società TeknoService. Sicuramente i dipendenti vivono nello stato di incertezza e nella aspettativa di sapere chi sarà il loro nuovo datore di lavoro, e nelle more della sentenza del TAR, continuerà a svolgere il servizio la Tekra, tanto elogiata prima dall'Amministrazione e poi ultimamente condannata dalla stessa per il lavoro svolto.

Nel frattempo la Città è sommersa dalla spazzatura e dall'immondizia dilagante, come il Parco giochi di fronte all'ex Commissariato, spazio riservato una volta ai nostri bambini oggi discarica a cielo aperto".


Del medesimo tono la nota stampa diffusa a firma di Gianvito Casarella, esponente FDI Cerignola.

"L'ennesimo intoppo in una situazione disastrosa che coinvolge il territorio, tra ritardi nella raccolta, contratti non rispettati, Tari vertiginosa e abbandoni mai abbastanza contrastati nè sanzionati.

E a dirla tutta, dei termini del nuovo appalto mai nessuno si è degnato di discuterne con la città, con chi vive i disagi di una Cerignola piena di immondizia tra utenze domestiche e commerciali.

Frattanto la differenziata resta al di sotto delle aspettative, quando i dati vengono comunicati e calcolati (abbandoni inclusi), così come i rifiuti restano per strada. E la Tari resta lì col peso sulle tasche dei cerignolani. La città è sporca, ma il sindaco è contento, lo ha detto in TV.

Un giudice deciderà se accogliere la richiesta di sospensiva. Un altro giudice, non Bonito che ha ritenuto di fare a meno delle quote rosa in Giunta... Nel frattempo il Comune di Cerignola non sarebbe obbligato a tenere l'attuale ditta, il cui servizio non è mai stato rispettoso e degno del contratto e dei costi che sosteniamo".



  • Rifiuti
Altri contenuti a tema
A Cerignola si potenzia la raccolta rifiuti e si riduce la Tari A Cerignola si potenzia la raccolta rifiuti e si riduce la Tari Tutte le novità annunciate dal sindaco Bonito in conferenza stampa
La società Teknoservice è pronta ad assumere la gestione dei rifiuti a Cerignola La società Teknoservice è pronta ad assumere la gestione dei rifiuti a Cerignola I dettagli verranno illustrati in conferenza stampa domani a Palazzo di Città
Abbandono rifiuti, a Cerignola nuove sanzioni grazie alle fototrappole Abbandono rifiuti, a Cerignola nuove sanzioni grazie alle fototrappole Cicolella: “L’impegno del nucleo ambientale della polizia locale prosegue sottotraccia con un lavoro complesso”
Raccolta e smaltimento rifiuti: segnalati 60 dirigenti tecnici alla Corte dei Conti Raccolta e smaltimento rifiuti: segnalati 60 dirigenti tecnici alla Corte dei Conti Complessivamente sono stati ispezionati 54 Comuni della Provincia di Foggia
Disservizi nel porta a porta a Cerignola, sospesi i pagamenti alla Tekra Disservizi nel porta a porta a Cerignola, sospesi i pagamenti alla Tekra Bonito: “L’irresponsabilità della società rischia di generare pericoli per la salute”
Ripulita Via Vecchia Barletta a Cerignola: le fototrappole individuano i responsabili degli abbandoni Ripulita Via Vecchia Barletta a Cerignola: le fototrappole individuano i responsabili degli abbandoni E’ uno dei luoghi in cui si accumulano rifiuti di ogni genere, anche quelli ingombranti
Laveco S.r.l. Cerignola: dal 1989 una realtà all’avanguardia per i rifiuti e la salvaguardia ambientale Laveco S.r.l. Cerignola: dal 1989 una realtà all’avanguardia per i rifiuti e la salvaguardia ambientale L’azienda offre un servizio di alta qualità rispettando l’ambiente e le comunità locali
Lotta all’abbandono illegale dei rifiuti a Cerignola: partiti i controlli congiunti Lotta all’abbandono illegale dei rifiuti a Cerignola: partiti i controlli congiunti Accertatori ambientali Tekra e Agenti di Polizia locale impegnati nei siti in cui avvengono gli abbandoni
© 2001-2024 CerignolaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CerignolaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.