senza casco
senza casco

Questa non è la città che vorremmo.

Questa non è la Cerignola che vorremmo... e non mi dite che ci vuole l'esercito, forse sarebbe più il caso di un sano lavaggio di cervello!

Elezioni Regionali 2020
Come di consueto l'estate siamo soliti ricevere parenti che vivono in altre città. Noi, come gran parte delle famiglie cerignolane, abbiamo parenti che vivono in provincia di Torino ed, essendo venuti a Cerignola, abbiamo pensato di fare una passeggiata in città. Molti cambiamenti sono stati notati. Hanno avuto modo di vedere parecchi lavori in corso, la ZTL cui sono abbondantemente abituati, gli abbiamo spiegato che fra non molto sarà riposizionato l'Arco della Rimembranza, il Murale di Di Vittorio, in prossimità delle Dieci Fontane abbiamo fatto vedere loro i lavori della nuova rotatoria, le fioriere sul corso, l'allargamento di Piazza Duomo. Mancando da Cerignola dallo scorso anno hanno affermato che molti cambiamenti sono in corso, che la città sta crescendo in meglio e mentre parlavamo dei vari progressi, in prossimità di via Fratelli Rosselli, sfreccia un moto di grossa cilindrata con un uomo a bordo, categoricamente senza casco, ed un bambino dietro, non più di dieci anni, sempre senza casco. Poco dopo un "branco" di ragazzini sugli scooter correvano e gridavano a squarciagola, tutti senza casco. A due passi viene lanciato un pacchetto di sigarette vuote da un auto in corsa.
I nostri parenti hanno detto "potete cambiare questa città, potete abbellirla, arredarla ma fino a che non cambierà la testa di molti cittadini rimarrà sempre la Cerignola che non cambia".
Queste parole ci hanno fatto un gran male, abbiamo quasi provato un senso di vergogna, di imbarazzo. Ma perchè non cambiamo mai? Perchè non accettiamo le regole, le buone maniere, il rispetto, la pulizia, la civile convivenza?
Ci ribelliamo se veniamo tacciati come "incivili" ma nulla facciamo per dimostrare il contrario, ci ribelliamo nel vedere una città poco pulita ma non contribuiamo a mantenerla pulita, stiamo a scrivere su facebook dalla mattina alla sera che vorremmo una Cerignola vivibile ma non ci rendiamo conto che i nostri figli, probabilmente, erano nel branco di ragazzi in moto che, senza casco, sfrecciavano ad alta velocità urlando e scorazzando tra le auto.
Questa non è la Cerignola che vorremmo... e non mi dite che ci vuole l'esercito, forse sarebbe più il caso di un sano lavaggio di cervello!
  • notizie
  • Notizie Cerignola
  • Notizie Puglia
  • Notizie Capitanata
Altri contenuti a tema
Export pasta made in Puglia  +25% Export pasta made in Puglia +25% Coldiretti Puglia: crescono, però, anche le importazioni grano da Canada , +34%
Roghi in campagna, dura posizione del Prefetto e forze di Polizia Roghi in campagna, dura posizione del Prefetto e forze di Polizia Servizi dedicati per individuare i responsabili dell'inquinamento atmosferico e del suolo
Coronavirus, bollettino epidemiologico della Regione Puglia Coronavirus, bollettino epidemiologico della Regione Puglia Sono 63 i positivi registrati nelle ultime 24 ore di cui 6 nella provincia di Foggia
Omaggio a Ennio Morricone, il Piccolo Ensemble Musiké riempie la Villa di Foggia Omaggio a Ennio Morricone, il Piccolo Ensemble Musiké riempie la Villa di Foggia La cerignolana Ripalta Bufo e il Maestro Emilio Tricarico, con l’attore Nazario Vasciarelli e il Piccolo Ensemble Musiké emozionano Foggia
Gli agricoltori CIA: “Candidati presidenti, ecco la Puglia che vogliamo” Gli agricoltori CIA: “Candidati presidenti, ecco la Puglia che vogliamo” Sburocratizzazione, fondi comunitari, territorio, tutela agricoltori, terza età e servizi socio-sanitari
Defibrillatore indossabile impiantato al “G. Tatarella” di  Cerignola Defibrillatore indossabile impiantato al “G. Tatarella” di Cerignola Per la prima volta in provincia di Foggia, nella UTIC del P.O. “G. Tatarella” di Cerignola, è stato posizionato un “Defibrillatore Indossabile” al paziente A. H. di 56 anni
Convegno Ecclesiale Diocesano, “Camminare sulla via della speranza” Convegno Ecclesiale Diocesano, “Camminare sulla via della speranza” Appuntamento nella chiesa parrocchiale dello Spirito Santo per il Convegno Ecclesiale Diocesano (24-25 settembre 2020)
Isole Tremiti, si spacciano per giornalisti per non pagare il conto Isole Tremiti, si spacciano per giornalisti per non pagare il conto Smascherati e denunciati, per il reato di truffa in concorso, tre uomini ed una donna, tutti della provincia di Foggia
© 2001-2020 CerignolaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CerignolaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.