Cristo Re
Cristo Re
Territorio

Chiusura hub vaccinale, i Salesiani spiegano le ragioni

Don Fabio: "non abbiamo mai ricevuto alcun compenso economico, che potesse ammortizzare gli ingenti costi di acqua, luce e pulizia degli ambienti provenienti da tale attività"

Dopo la pubblicazione sulla nostra testata giornalistica in merito alla chiusura dell'hub vaccinale sito nella struttura dei Salesiani, pubblichiamo il comunicato stampa a firma di don Fabio Dalessandro, Parroco della Parrocchia di Cristo Re e Incaricato dell'oratorio salesiano don Bosco, per spiegare le motivazioni della cassazione del rapporto con la ASL e, quindi, del trasferimento dell'hub vaccinale.
"L'oratorio salesiano don Bosco da cinquant'anni opera nella città di Cerignola, nel quartire "Scarafone", in favore dei giovani e delle loro famiglie, offrendo un accompagnamento alla formazione cristiana e a quella personale, orientata al divenire dei giovani: onesti e buoni cittadini, così come voleva don Bosco, nostro padre, maestro e guida spirituale.
Proprio don Bosco, nel lontano 1854 si rese disponibile, nel proteggere la sua gioventù, contro una malattia che stava martoriando Torino e tutta l'Italia:la peste. Un contesto storico difficile, fragile, che ben richiama quello odierno che ha devastato il nostro quotidiano a causa del Covid-19. Dinanzi a questa emergenza, la nostra Opera Salesiana, senza alcuna esitazione, ha messo a disposizione la propria struttura all'ASL, al fine di istituire un hub vaccinale nel centro cittadino e in un quartiere ad alta densità popolare. Scelta, voluta per renderci anche noi protagonisti attivi nel processo di prevenzione della comunità. Un'esperienza partita nel marzo 2021 durante la quale abbiamo costruito relazioni umane con tutto il personale medico e sanitario, con la dottoressa Balena e con la protezione civile, siamo stati generosi e senza mai esitare, nel donare qualsiasi bene strumentale e risorse umane, grazie allo spirito volontario di chi si accingeva ad aprire e chiudere i cancelli del centro vaccinale. Alla luce e chiarezza dei fatti, dopo circa 7 mesi di attività vaccinale, la nostra Opera Salesiana non ha mai ricevuto alcun grazie per quanto reso; a questo, non abbiamo mai ricevuto alcun compenso economico, che potesse ammortizzare gli ingenti costi di acqua, luce e pulizia degli ambienti provenienti da tale attività.
Per tali ragioni, ma non solo, visto la ripresa delle attività educative e formative della nostra opera salesiana, è stata fatta richiesta di poter liberare gli spazi donati al centro vaccinale, così da garantire l'accoglienza dei tanti bambini e giovani che insieme alle loro famiglie ritorneranno, a partire da questo mese, a solcare la "terra" del nostro oratorio Salesiano don Bosco."
  • Notizie Cerignola
  • Notizie Puglia
  • Notizie Capitanata
Altri contenuti a tema
All’età di 56 anni è morto l’archeologo e politico Austacio Busto All’età di 56 anni è morto l’archeologo e politico Austacio Busto Aveva conosciuto bene Cerignola nel corso degli scavi archeologici a Torre Alemanna. Da vicesindaco di Acquaviva delle Fonti rifiutò tangenti facendo arrestare 11 persone
Covid, attualmente positivi in Puglia vicini a scendere sotto quota 2000 Covid, attualmente positivi in Puglia vicini a scendere sotto quota 2000 Dati sulle ospedalizzazioni sostanzialmente invariati
Dalessandro ringrazia FdI, Casarella replica: “Sono i soliti comunisti inguardabili” Dalessandro ringrazia FdI, Casarella replica: “Sono i soliti comunisti inguardabili” Casarella: “Sono i soliti comunisti inguardabili, il ringraziamento mira a destabilizzare l’ambiente e confondere le acque nel tentativo di anestetizzare l’opposizione si sono fatti male i conti”
Al via la domanda di rimborso dei libri di testo per l’anno scolastico 2021/2022 Al via la domanda di rimborso dei libri di testo per l’anno scolastico 2021/2022 La domanda e la relativa documentazione dovrà essere consegnata, entro e non oltre la data dell’11/11/2021
Serrature bloccate alla scuola elementare “G. Marconi” Serrature bloccate alla scuola elementare “G. Marconi” Gli alunni ed il personale scolastico sono riusciti ad entrare grazie all’intervento dei Vigili del Fuoco
“Michele Cianci”, le olive bella di Cerignola raccolte sul terreno confiscato alla mafia “Michele Cianci”, le olive bella di Cerignola raccolte sul terreno confiscato alla mafia Sul bene “Michele Cianci”, gestito dalla cooperativa Altereco, sono impegnati tanti lavoratori che provengono da situazioni di disagio, alcuni dai percorsi di giustizia riparativa
Tavola rotonda "La legalità e la relazione sociale" Tavola rotonda "La legalità e la relazione sociale" Giovedì 21  ottobre alle 18.30 nella Chiesa matrice dell’Assunzione della Beata Vergine Maria di Rocchetta Sant’Antonio
Rocco Dalessandro (PD) ringrazia Tommaso Sgarro e Fratelli d’Italia Rocco Dalessandro (PD) ringrazia Tommaso Sgarro e Fratelli d’Italia Dalessandro: “Consentitemi di esprimere un ringraziamento personale agli amici del centrodestra, agli amici democratici del centrodestra”. Gianvito Casarella smentisce e chiede rettifica
© 2001-2021 CerignolaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CerignolaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.