Pellegrini in autobus
Pellegrini in autobus
Cronaca

Dal pellegrinaggio alla razzia dell’area di servizio

90 pellegrini siciliani, dimenticando la fede, provenienti dal santuario di San Giovanni Rotondo fecero razzia all’area di Servizio “Le Saline Ovest”

Ancora un volta l'area di servizio "Le Saline Ovest", sulla A14 in territorio cerignolano, al centro di un fatto di cronaca alquanto bizzarro.

Stando a quanto emerge dall'attività investigativa della Polizia Giudiziaria, nel mese di Dicembre un nutrito gruppo di pellegrini provenienti dalla Sicilia, precisamente dalla provincia di Siracusa, e diretti a San Giovani Rotondo per far visita alla tomba di Padre Pio fecero razzie di prodotti all'Area di Servizio "Le Saline Ovest". Il personale dipendente dell'area di servizio allertò la Sotto Sezione della Polizia Autostradale di Foggia dopo aver notato gli innumerevoli ammanchi della merce in vendita. Tutti i sospetti ricadevano sul gruppo di circa 90 pellegrini siciliani a bordo di due autobus di cui uno in sosta a causa dell'avaria del motore.

Molti di questi, approfittando dell'obbligata sosta in attesa dei soccorsi meccanici, abbandonarono i mezzi e la fede per fare razzia all'area di servizio in oggetto.

Gli agenti di Polizia Stradale intervenuti sul posto immediatamente notarono molti prodotti abbandonati a terra e disseminati dai consumatori alla vista degli agenti. L'identificazione dei 90 pellegrini avvenne nella stessa giornata mentre l'attività investigativa, con il supporto delle riprese prodotte dalle telecamere di videosorveglianza, è terminata solo pochi giorni fa. È emerso che cinque persone, delle quali tre ultrasessantenni, un cinquantenne e un minorenne, furono gli autori della razzia.

Una vera e propria competizione a chi arraffava di più, innumerevoli entrate e uscite dal bar e dai locali dell'area di servizio al fine di rubare quanto più possibile.

Chissà se la tappa finale del viaggio di pellegrinaggio, alla Basilica di San Nicola di Bari, sia coincisa con il momento del "mea culpa" recitato con le mani sporche di cioccolata.


  • Notizie Cerignola
  • Notizie Puglia
  • Notizie Capitanata
Altri contenuti a tema
Mega incidente su viale di Ponente Mega incidente su viale di Ponente Pezzi di auto distrutte, ruote sulla carreggiata stradale, vetri, chiazze di olio, auto letteralmente distrutte
Coronavirus,  bollettino epidemiologico della regione Puglia Coronavirus, bollettino epidemiologico della regione Puglia Nelle ultime 24 ore 11 positivi, più del 50% nella nostra provincia
Fase 2: Coldiretti Puglia, caro prezzi con addio ad 1 frutto su 3; Fase 2: Coldiretti Puglia, caro prezzi con addio ad 1 frutto su 3; Crac ciliegie perso fino a 80% raccolto in puglia. Ai pochi centesimi riconosciuti agli agricoltori la forbice si allarga a dismisura al consumo
Le due facce del PD a Cerignola Le due facce del PD a Cerignola Il PD della segreteria cittadina e il PD di Elena Gentile
Elena Gentile (PD), Asl Foggia: la montagna ha partorito, ma cosa? Elena Gentile (PD), Asl Foggia: la montagna ha partorito, ma cosa? La Replica della dott.ssa Elena Gentile al comunicato stampa della ASL Foggia circa la ripresa graduale delle attività ambulatoriali e ospedaliere
Coronavirus,  bollettino epidemiologico della Regione Puglia Coronavirus, bollettino epidemiologico della Regione Puglia Nelle ultime 24 ore 9 casi in regione. Nessun caso nella nostra provincia
Spaccio di cocaina, due arresti a Cerignola Spaccio di cocaina, due arresti a Cerignola 15 grammi di coca in un contenitore per le medicine. Arrestati due giovani cerignolani
Incidente stradale nei pressi di Ippocampo Incidente stradale nei pressi di Ippocampo Una Alfa Romeo si scontra contro un autoarticolato. Ricoverato a San Giovanni Rotondo il conducente dell’auto. Gravi le sue condizioni
© 2001-2020 CerignolaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CerignolaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.