Carabinieri
Carabinieri
Cronaca

Doppio arresto a Trinitapoli da parte dei Carabinieri della locale stazione -FOTO-

Uno si avventa contro i Carabinieri dopo una rissa, l'altro picchia i genitori per avere i soldi al fine di comprare bevande alcooliche.

E' di due arresti il bilancio delle ultime due operazioni dei Carabinieri di Trinitapoli che, nel corso dei normali servizi di pattugliamento del territorio di competenza, hanno tratto in arresto due pregiudicati.
Il primo a finire in manette è stato MASTRODONATO GIUSEPPE, cl. '95, di Trinitapoli. In particolare, nel corso della notte tra venerdi e sabato scorsi, era giunta al 112 una richiesta di intervento dal titolare di un noto locale frequentato per lo più da giovani, perché alcuni di questi se le stavano dando di santa ragione. All'arrivo dei militari tutti i ragazzi si sono dati alla fuga, tranne il Mastrodonato che, in preda ai fumi dell'alcol, ha iniziato a inveire contro i Carabinieri, profferendo nei loro confronti frasi offensive e minacciose, per poi scagliarsi contro i militari stessi che, dopo una violenta colluttazione, con non poca fatica sono riusciti ad ammanettarlo, dichiarandolo in stato d'arresto. Su disposizione del P.M. di turno, il Mastrodonato, a causa delle gravi minacce profferite contro i militari, è stato associato presso la Casa Circondariale di Foggia. Dovrà rispondere di resistenza e oltraggio a Pubblico Ufficiale.
Sempre di notte, questa volta per maltrattamenti in famiglia ed estorsione, in manette è finito DI CUONZO RAFFAELE, cl. '85, anch'egli di Trinitapoli. In particolare, dopo l'ennesima lite culminata, come già in altre occasioni, con violenze del Di Cuonzo nei confronti dei genitori, i Carabinieri, su richiesta dei genitori stessi, sono intervenuti presso l'abitazione della famiglia, sorprendendo l'arrestato mentre malmenava la madre che si era rifiutata di dargli ancora denaro per l'acquisto di bevande alcoliche. Gli immediati accertamenti hanno permesso di constatare come le violenze andassero avanti già da molto tempo, sempre per motivi legati alle pretese di denaro. Per tale ragione il Di Cuonzo è stato dichiarato in stato di arresto e, sempre su disposizione del P.M. di turno, è stato associato presso la Casa Circondariale di Foggia.
2 fotoArresti a Trinitapoli
DI CUONZO Raffaele clMASTRODONATO Giuseppe cl
  • carabinieri
  • notizie
  • Notizie Cerignola
  • Notizie Puglia
  • Notizie Capitanata
Altri contenuti a tema
Foto trappole in città per sanzionare l'abbandono illecito di rifiuti. Foto trappole in città per sanzionare l'abbandono illecito di rifiuti. Già sono fioccate multe ad alcuni cittadini indisciplinati che, nel corso di questi giorni, hanno abbandonato lungo alcune strade rifiuti come ferro, legno e materiali da costruzioni. Sanzioni con  importi che variano da un minimo di 80 Euro ad un massimo di 3000 Euro.
SIA FG/4 e ASE: protocollo d'intesa per progettare e realizzare impianti di trattamento e smaltimento rifiuti. SIA FG/4 e ASE: protocollo d'intesa per progettare e realizzare impianti di trattamento e smaltimento rifiuti. Ad annunciarlo i Sindaci Angelo Riccardi e Franco Metta, estremamente soddisfatti per l’impegno profuso e per il raggiungimento di questo importante risultato.
Moccia: Sgarro non sa leggere le Ordinanze, la ZTL è per tutto il corso. Moccia: Sgarro non sa leggere le Ordinanze, la ZTL è per tutto il corso. Le aree pedonali in cui è consentito l’ingresso dalle ore 00:00 alle ore 09:00 e dalle ore 13:00 alle ore 17:00 sono solo ed esclusivamente due: Piazza della Repubblica (quella del comune per intenderci) e Piazza Matteotti (quella del Teatro Mercadante).
Sgarro (PD): «ZTL segno dell’improvvisazione amministrativa. Ultima ordinanza ne è la prova, a rimetterci solo la cittadinanza» Sgarro (PD): «ZTL segno dell’improvvisazione amministrativa. Ultima ordinanza ne è la prova, a rimetterci solo la cittadinanza» Ci sono volute sette ordinanze, due regolamenti, un numero imprecisato di delibere, determine, interrogazioni, consigli comunali, quando sarebbe bastato con buon senso fermarsi mesi fa, sedersi a tavolino e ripensare tutto.
Sindaco: Sottoscritto protocollo di intesa tra ASE Manfredonia e SIA Consorzio FG/4 Sindaco: Sottoscritto protocollo di intesa tra ASE Manfredonia e SIA Consorzio FG/4 Si tratta di una intesa fondamentale per tutto il ciclo dei rifiuti in Capitanata. Due aziende importanti, riferimento imprescindibile per il loro territorio,  per la Provincia di Capitanata e per tutta la Regione hanno da oggi strategie comuni.
FdI - AN: La Salandra ammonisce il nuovo circolo intitolato a Tatarella... ma è riconsciuto? FdI - AN: La Salandra ammonisce il nuovo circolo intitolato a Tatarella... ma è riconsciuto? A questo punto sorgono alcune domande: ma il circolo Fratelli d’Italia – AN intitolato a Salvatore Tatarella è stato riconosciuto dal partito? Grisorio, Zamparese e altri fanno parte del partito o no? Sarebbe opportuno, a questo punto, essere chiari.
Fratelli d'Italia - AN: La Salandra, a Cerignola si riparte da Casarella. Il resto è solo autoreferenzialità. Fratelli d'Italia - AN: La Salandra, a Cerignola si riparte da Casarella. Il resto è solo autoreferenzialità. Casarella è pronto a lavorare con chiunque abbia a cuore le sorti di Cerignola e del partito ma da questo momento non saranno perdonate ulteriori intemperanze da parte di soggetti indisciplinati ed autoreferenziali.
Dibisceglia (PD):"Si posticipino i lavori per la rotatoria al Cimitero: si rischia il blocco totale della viabilità" Dibisceglia (PD):"Si posticipino i lavori per la rotatoria al Cimitero: si rischia il blocco totale della viabilità" "Prima che si commettano ulteriori errori, mentre i lavori alla rotatoria di via Bologna restano bloccati per il tempo necessario a rifare i famosi calcoli paventati dall' Assessore Bufano, chiediamo che vengano posticipati i lavori per la costruzione della rotatoria nei pressi del cimitero.
© 2001-2017 CerignolaViva è un portale gestito dall'associazione Kerina Production. Partita iva 90041150716. Tutti i diritti riservati. Viva è un marchio registrato di GoCity.
CerignolaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.