Blitz Carabinieri
Blitz Carabinieri
Cronaca

Folle inseguimento tra Cerignola e Barletta. Arrestato un pregiudicato

Folle inseguimento tra Cerignola e Barletta. I Carabinieri della Compagnia di Cerignola arrestano un pregiudicato di Melfi che, nella colluttazione, ha fratturato un dito ad un militare.

Erano circa le 20.30 di mercoledi quando una pattuglia dell'Aliquota Radiomobile del NORM di Cerignola, in servizio antirapina lungo la SS16, aveva intimato l'alt ad un'auto sospetta. Il guidatore però, anziché arrestare la marcia aveva accelerato, provocando così un inseguimento. Il tallonamento era durato fino a Barletta, quando l'uomo aveva accennato di accostare, come se si fosse finalmente rassegnato, ma poi, una volta che i Carabinieri si erano affiancati alla sua auto, li aveva minacciati fingendo di avere con sé una pistola e di sparare loro, per poi ripartire a tutta velocità. Era allora ripreso l'inseguimento, per il quale, a questo punto, i militari avevano avuto il supporto di due pattuglie, della Radiomobile della limitrofa Compagnia di Barletta e della Stazione di Margherita di Savoia. Dopo altri 10 chilometri, finalmente, i Carabinieri erano riusciti a bloccare il malfattore che, raggiunto dai militari anche nell'estremo tentativo di fuga a piedi, li aveva aggrediti con estrema violenza, tanto da fratturare anche un dito ad uno dei Carabinieri. TODISCO Giovanni, operaio 41enne di Melfi, già con precedenti, oltre ad essere stato denunciato per guida sotto l'effetto di sostanze stupefacenti, essendosi rifiutato di sottoporsi agli accertamenti per constatare la presenza o meno di stupefacente nel sangue, è stato arrestato per resistenza a pubblico ufficiale e lesioni personali.
Dopo una notte passata in camera di sicurezza, in seguito alla convalida dell'arresto, l'uomo veniva sottoposto alla misura cautelare dell'obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.
Il militare ferito ne avrà, invece, per trenta giorni.
  • notizie
  • Notizie Cerignola
  • Notizie Puglia
  • Notizie Capitanata
Altri contenuti a tema
Rino Pezzano sulla dipartita di Antonio Lapollo Rino Pezzano sulla dipartita di Antonio Lapollo Le condoglianze del vicesindaco di Cerignola, Rino Pezzano, per la dipartita di Tonino Lapollo
Aggressione al Tatarella: la ASL si costituirà parte civile Aggressione al Tatarella: la ASL si costituirà parte civile Aggressione al dott. Tarantino: solidarietà della Dir. Generale Piazzolla: “La ASL si costituirà parte civile”
Tentò di rubare un generatore, arrestato un cerignolano Tentò di rubare un generatore, arrestato un cerignolano Lo scorso Dicembre aveva tentato di rubare un generatore elettrico dal cantiere della galleria “Monte Saraceno” sulla litoranea del Gargano
Oggi Cerignola è triste, ci lascia Antonio Lapollo Oggi Cerignola è triste, ci lascia Antonio Lapollo Ci lascia l’amico fraterno, il motivatore, l’incoraggiatore, il paciere, il conciliatore ma non ci lascerà mail il suo ricordo e il suo operato
Sindaco Metta: Voglio scuole nuove, a me piace così Sindaco Metta: Voglio scuole nuove, a me piace così Demolizione e ricostruzione della Scuola Elementare “Di Vittorio”, a settembre iniziano i lavori. Chi si “scanta” voti per quelli di prima
Scuola, Uil: «Non esiste il vincolo quinquennale su sostegno per le immissioni in ruolo su posto comune» Scuola, Uil: «Non esiste il vincolo quinquennale su sostegno per le immissioni in ruolo su posto comune» Errore di valutazione dell'Usr Puglia, al via i ricorsi
San Giovanni Rotondo: apre la nuova sede distrettuale San Giovanni Rotondo: apre la nuova sede distrettuale Attività temporaneamente sospese da lunedì 26 agosto a lunedì 2 settembre per le operazioni di trasferimento dei servizi
Uil e FPL Uil, solidarietà a Dino Tarantino Uil e FPL Uil, solidarietà a Dino Tarantino Gianni Ricci (Uil Foggia) e Gino Giorgione (Segretario Generale FPL Uil Foggia) espirmono solidarietà al dott. Dino Tarantino dopo l’aggressione verbale
© 2001-2019 CerignolaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CerignolaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.