nuove regole MMA x
nuove regole MMA x
Vita di città

Le regole? A Cerignola un optional

Si parla tanto di rispetto delle norme... Ma poi?

Vi è mai capitato di parlare con un parente o con un amico, di ritorno da un viaggio all'estero? E sentir dire frasi come queste: "neanche un pezzo di carta o un mozzicone per terra"; "nemmeno un'auto in divieto di sosta o che intralciava il traffico"; o ancora: "nessun guidatore che usava il telefonino in movimento".

Potrei elencarne cento e più di queste e trovarci ad estasiarci perché altrove c'è il rispetto delle regole, anche di quelle che sembrano le più banali, pur in assenza del controllore a sanzionarti (da noi ci vorrebbe un controllore per cittadino). Potrei sembrare esagerato e alquanto pessimista sul comportamento civico di ognuno di noi, ma guardiamoci attorno e facciamoci un esame di coscienza: auto lasciata in divieto di sosta o davanti a un passo carrabile, per non fare 25 metri a piedi per recarsi alla posta; guida con il telefonino incollato all'orecchio per molto tempo (raramente si tratta di una telefonata urgente e velocissima), magari tenendo un neonato in braccio, mentre si affronta un incrocio pericoloso (e a Cerignola sono tutti pericolosi, dove si fa a sorteggio per chi ha la precedenza); sacchetto dell'immondizia buttato a caso; schiamazzi notturni o durante il "fior di caldo"...

Ma il peggio è che noi siamo tanto bravi a giudicare gli altri che sbagliano, quanto siamo indulgenti a giudicare il nostro comportamento, anche se in violazione della buona educazione (e fermiamoci qui). E, conoscendo il nostro modo di fare, protestiamo, anche violentemente, per le gravose sanzioni che ci vengono imposte: se ci comportiamo bene e rispettiamo le regole non dovremmo aver paura di essere sanzionati. Chi non evade il fisco, chi rispetta il codice della strada, chi osserva le regole di civiltà, anche quelle condominiali, non ha paura della bacchettata e non sente il fiato sul collo del controllore.

Diremo: siamo italiani, prima che cerignolani, e siamo troppo arroganti e irrispettosi per fare tutto per bene: allora corriamo il rischio di essere sanzionati e non lamentiamoci! Il giocatore di poker che bleffa sa a cosa va incontro e si assume il suo bravo rischio, come quello che guida "a fari spenti nella notte, per vedere se è così difficile morire".
  • notizie
  • Notizie Cerignola
Altri contenuti a tema
€ 2.230.000,00 perla Scuole Elementare "G. Marconi". Questa Amministrazione non perde un finanziamento. € 2.230.000,00 perla Scuole Elementare "G. Marconi". Questa Amministrazione non perde un finanziamento. Continua la storica ammissione ad ogni finanziamento per il Comune di Cerignola che, puntualmente, non perde un colpo.
Cerignola, domani alle 19 apre #lacasadelladestra: la “sezione” di Fratelli d'Italia Cerignola, domani alle 19 apre #lacasadelladestra: la “sezione” di Fratelli d'Italia Apre “#lacasadelladestra”: il circolo territoriale di Fratelli d'Italia – Alleanza Nazionale inaugura la nuova sede in Via Buozzi 5
Cerignola: una serra per la coltivazione indoor di marjuana. Arrestati padre e figlio Cerignola: una serra per la coltivazione indoor di marjuana. Arrestati padre e figlio Circa 100.000 euro di marijuana sottratti al mercato del traffico di stupefacenti. E’ questo l’ultimo risultato dei Carabinieri della Compagnia di Cerignola che, dopo un’intera notte trascorsa in appostamento in aperta campagna.
Pezzano: Il grande gesto di Solidarietà del dott. Angelo Angiolino e della SO.RA.C Pezzano: Il grande gesto di Solidarietà del dott. Angelo Angiolino e della SO.RA.C L’Amministrazione Comunale ha consegnato una targa di gratitudine allo staff della SO.RA.C. al Dott. Angiolino, definito dallo stesso Ennio un “Angelo” … è una targa all’umanità della nostra Città”
Davide Pizzolo: Fermento ed eventi natalizi, il Dicembre artistico e culturale. Davide Pizzolo: Fermento ed eventi natalizi, il Dicembre artistico e culturale. Partecipazione, organizzazione, visione d'insieme, aggregazione sono le fondamenta di una comunità che cresce".
Marro (Fratelli d'Italia): dopo il danno all'Agrario ora anche la beffa, in attesa del TAR. Marro (Fratelli d'Italia): dopo il danno all'Agrario ora anche la beffa, in attesa del TAR. Eppure sarebbe bastato che l'amministrazione provinciale avesse esercitato le sue prerogative, in considerazione che per effetto della Legge 23/96 le scuole superiori e i loro beni fanno parte del patrimonio della Provincia stessa.
PD Cerignola, Sabina Ditommaso: ecco la segreteria cittadina. PD Cerignola, Sabina Ditommaso: ecco la segreteria cittadina. Mi duole registrare l’atteggiamento puramente ostruzionistico di chi diserta la vita politica del partito, non assumendosi responsabilità di condivisione e di supporto all’attività di opposizione dell’intero gruppo consiliare.
Il benvenuto del Sindaco Metta all'Assessore Morra. Il benvenuto del Sindaco Metta all'Assessore Morra. Ogni Assessore della mia Giunta non rappresenta mai un partito o un movimento politico, non segue le direttive di nessuna parte politica ma semplicemente quelle che portano benefici alla città. Ogni Assessore lavora per la città"
© 2001-2017 CerignolaViva è un portale gestito dall'associazione Kerina Production. Partita iva 90041150716. Tutti i diritti riservati. Viva è un marchio registrato di GoCity.
CerignolaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.