olio
olio

Olivicoltura pugliese in crisi, crollano i prezzi di olio e olive

Qualità dell'extravergine eccellente in tutta la Puglia ma resa più bassa rispetto agli ultimi anni

L'olivicoltura pugliese nel 2021 è stata messa in ginocchio da quella che può definirsi una tempesta perfetta causata da: basso prezzo delle olive e dell'olio, resa inferiore alla media, grandi difficoltà nel reperire la manodopera necessaria al raccolto. Le olive vengono acquistate a 35-40 euro al quintale, mentre il primo olio prodotto è venduto a 3,80-4 euro al litro. La qualità dell'extravergine appare eccellente in tutta la Puglia, ma si registra il 12-13% di resa (12-13 kg di olio per ogni 100 chilogrammi di olive) contro una media degli ultimi anni del 15-16%.

Per questo le più importanti organizzazioni di produttori di olio regionali e nazionali, per numero di soci e fatturato, Oliveti Terra di Bari, Associazione Provinciale degli Olivicoltori di Foggia, APOL Lecce e Assoproli Bari, assieme a Cia Puglia, hanno presentato all'assessore Donato Pentassuglia un decalogo di richieste per denunciare e risolvere i problemi che affliggono il settore. In particolare, Cia Puglia e le Op chiedono di introdurre la registrazione in 48 ore sul portale SIAN di tutte le movimentazioni di prodotto fuori provincia per ridurre i flussi illegali di olio e olive.

Chiesti inoltre interventi per sostenere gli olivicoltori nell'affrontare l'incremento dei costi energetici resisi necessari per sostenere le produzioni in un anno caratterizzato da particolare siccità, e il sostegno a programmi di tracciabilità, di identificazione della qualità e di sicurezza alimentare promossi dagli operatori pugliesi. "La situazione è molto difficile e auspichiamo interventi concreti della Regione per sostenere il comparto agricolo più importante della Puglia", concludono Cia Puglia e le Op.
  • olive
  • olio di oliva
  • Cia Puglia
Altri contenuti a tema
Olio 100 per cento italiano, c’è l’accordo tra i produttori di Unaprol Olio 100 per cento italiano, c’è l’accordo tra i produttori di Unaprol Il contratto parte da quest’anno per una quantità di 2 milioni di chili
Cia Puglia: "La campagna olivicola sta diventando una Via Crucis" Cia Puglia: "La campagna olivicola sta diventando una Via Crucis" Olio a 4 euro al litro a fronte di 40 euro a quintale per i produttori
Da lunedì parte ufficialmente la campagna olearia in Puglia Da lunedì parte ufficialmente la campagna olearia in Puglia Quest’anno si prevede una ripresa della produzione dopo il periodo segnato dall’emergenza Covid
Cia Puglia, costi di produzione alle stelle per gli agricoltori pugliesi Cia Puglia, costi di produzione alle stelle per gli agricoltori pugliesi Dai mangimi al carburante aumenti fino al 50% per le materie prime necessarie per la produzione agricola
Pratiche sleali in arrivo cambiamenti importanti per gli agricoltori pugliesi Pratiche sleali in arrivo cambiamenti importanti per gli agricoltori pugliesi Grazie ad un decreto del Consiglio dei Ministri da ora in poi sono vietate le aste al doppio ribasso e arrivano sanzioni per chi non rispetta ordini e contratti
Cia Puglia e LACO contro le multinazionali dell’uva da tavola senza semi Cia Puglia e LACO contro le multinazionali dell’uva da tavola senza semi Cia Puglia: "La battaglia è appena iniziata, produttori non possono essere ridotti a servi della gleba”
CIA Puglia chiede lo stato di emergenza a causa della eccezionale siccità CIA Puglia chiede lo stato di emergenza a causa della eccezionale siccità Gli effetti della tropicalizzazione dei campi sono drammatici, siccià e alluvioni improvvise compromettono i raccolti
Grano duro, Cia Puglia: “CUN a Foggia, astenersi perditempo” Grano duro, Cia Puglia: “CUN a Foggia, astenersi perditempo” Cia Puglia: “Si trovi un accordo invece di fare polemiche, scaricare le responsabilità è ribaltare la realtà”
© 2001-2021 CerignolaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CerignolaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.