Emanuele Calò. <span>Foto Sara Angiolino</span>
Emanuele Calò. Foto Sara Angiolino
Basket

Bk Club Cerignola, Calò: «Sbalordito dal calore del PalaFamila. A Mesagne per portare a casa i due punti»

Dopo l'esordio vincente contro Corato, Lele Calò si racconta ai nostri microfoni

Il Basket Club Città di Cerignola ha iniziato il proprio campionato di C Silver come meglio non poteva. Davanti al numeroso pubblico del PalaFamila (prima gara assoluta nel nuovo impianto) e contro una Nuova Matteotti Corato mai doma, il quintetto di coach Peppe Vozza ha avuto la meglio su Cicivè e compagnia portando a casa i primi, meritati due punti della stagione. Tra i protagonisti della gara di domenica sera c'è sicuramente Emanuele Calò, playmaker classe 1995, che con i suoi 25 punti ha trascinato i gialloblù nella bolgia del nuovo palazzetto ofantino.

Lo stesso Emanuele Calò si è raccontato ai nostri microfoni per spiegarci a 360 gradi chi è e cosa fa lo stesso giocatore nel tempo libero e, soprattutto, ci ha parlato della gara appena trascora e del prossimo impegno di campionato, quello di domenica sera in trasferta contro la New Virtus Mesagne.

Chi è, in breve, Emanuele Calò?
«Ho iniziato la mia carriera con il mini basket nella Mens Sana Mesagne, dove ho proseguito con il settore giovanile per diversi anni. Poi ho disputato il campionato di eccellenza (under 19) nella Enel Brindisi. Dopo questa esperienza, rientro a Mesagne disputando il campionato di serie D dove perdiamo i play off contro il Vieste. L'anno seguente ho avuto la chiamata in serie B a Mola di Bari dove sono rimasto per due anni. Poi ho giocato per tre anni a Francavilla con coach Vozza, e anche qui abbiamo conquistato i play off. Infine, è arrivata la chiamata del Basket Club Cerignola. Nella vita privata non ho degli hobby in particolare, ma non amo molto stare in casa, quindi nel tempo libero mi tengo sempre in movimento, anche una passeggiata per me è fondamentale. Fuori dal campo sono una persona molto alla mano. Sono socievole, mi piace ridere e scherzare e fare nuove conoscenze. Con i miei compagni, per esempio, va benissimo. Non conoscevo nessuno inizialmente, tranne Musci e Iaia. Giovanni Romano l'ho sempre conosciuto come avversario e ci siamo sempre rispettati quindi è stato bello ritrovarselo compagno di squadra. Il resto dei mie compagni non li conoscevo, ma non mi aspettavo un approccio simile. C'è stato feeling sin da subito. E di questo ne sono molto felice».

Esordio migliore con la maglia del Bk Club non potevate chiederlo. Che gara è stata?
«E' stata una gara strana, decisa da alcuni episodi frequenti durante il match. Gli avversari sono venuti preparati e hanno saputo ben difendere sotto canestro, non concedendoci gli spazi che volevamo, ma siamo stati più bravi noi a chiudere la partita nel momento giusto. Per quanto mi riguarda, domenica è stata la mia prima partita a Cerignola e nel palazzetto nuovo. Ero molto gasato. Il campo ha dato le sue giuste risposte».

Quanto ha influito la spinta del pubblico? Vi aspettavate così tanta affluenza?
«Sinceramente no, non mi aspettavo tutta quella gente, forse non ho avvertito io questo grande entusiasmo in città. Sono rimasto sbalordito e ovviamente spero ci siano sempre più persone a tifarci. Magari con un gruppo ultras al nostro seguito. Così facendo, per le altre squadre potrebbe diventare davvero impossibile giocare nel nostro impianto».

Come sono trascorsi i primi mesi qui a Cerignola?
«Il primo mese e mezzo è andato molto bene. Ci siamo allenati sempre e non ho avuto modo di scoprire a pieno la città. Vengo da un paese dove siamo molto socievoli e qui ho ritrovato gli stessi atteggiamenti e mi sono ambientato fin da subito».

Domenica sarà una gara speciale. Cosa proverà Emanuele Calò in quel di Mesagne?
«Domenica prossima sarà sicuramente una partita speciale per me. Ritorno a casa, nel palazzetto di via Udine dove sono cresciuto e non ci ho mai giocato da avversario, quindi non so che emozioni si possano provare. Aspettavo questa partita da molto tempo e ci tengo a fare bella figura. Ho chiesto alla squadra di dedicarci molto perché ogni vittoria è importante ai fini del campionato. Noi speriamo di fare bene e di portare a casa i due punti, questa è la cosa più importante».
  • Serie C Silver
  • Notizie Cerignola
  • Basket Club Città di Cerignola
Altri contenuti a tema
Scontri tra tifosi leccesi e baresi sul tratto Cerignola Candela, quattro denunce Scontri tra tifosi leccesi e baresi sul tratto Cerignola Candela, quattro denunce Dei quattro denunciati uno aveva precedenti specifici per reati da stadio ed è risultato già sottoposto a Daspo
Coronavirus, Regione Puglia prepara censimento per i fuori sede in fase di rientro Coronavirus, Regione Puglia prepara censimento per i fuori sede in fase di rientro La Regione Puglia ha comunque confermato che sul territorio regionale non ci sono casi ufficializzati
Premio Zingarelli: ultime settimane per inviare il proprio scritto Premio Zingarelli: ultime settimane per inviare il proprio scritto Che si tratti di un libro edito, che si tratti di una poesia, un racconto o un fumetto, editi o inediti, non lasciateli nel cassetto o sullo scaffale
Coronavirus, l’Ordine degli psicologi: ignorate i social Coronavirus, l’Ordine degli psicologi: ignorate i social Presidente dell'Ordine degli Psicologi della Puglia : “Siate sereni, fidatevi solo delle informazioni che trovate sui siti internet delle autorità sanitarie nazionali"
Tifoserie del Bari e Lecce si scontrano a Cerignola Tifoserie del Bari e Lecce si scontrano a Cerignola Scontro tra le tifoserie del Bari e del Lecce sulla A16, nel tratto tra Cerignola e Candela
Coronavirus: Sospese visite guidate al Casa Sollievo della Sofferenza Coronavirus: Sospese visite guidate al Casa Sollievo della Sofferenza A partire da oggi e fino a nuove disposizioni sono sospese le visite guidate in ospedale. Nuove disposizioni anche per le visite ai degenti
Trasportava 50g di cocaina, cerignolano arrestato Trasportava 50g di cocaina, cerignolano arrestato Fermato sulla SS 89 mentre trasportava una busta in cellophane contenente oltre 50 grammi di cocaina. Arrestato 25enne cerignolano
Raffica di controlli e contravvenzioni a Cerignola Raffica di controlli e contravvenzioni a Cerignola Patenti ritirate, mancato utilizzo delle cinture di sicurezza, mancato utilizzo del casco, mancata revisione dei veicoli, manovre pericolose
© 2001-2020 CerignolaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CerignolaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.