Damiano Gelsomino
Damiano Gelsomino
Territorio

A Manfredonia Confcommercio contro Comm. Prefettizio

Il Commissario Prefettizio di Manfredonia intende aumentare la COSAP dal 300%, il no di Confcommercio pronta a perseguire la battaglia al TAR Puglia

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa inoltratoci dalla Confcommercio di Manfredonia che intende perseguire una battagli al TAR Puglia qualora il Commissario Prefettizio di Manfredonia confermi l'aumento COSAP del 300%.

"La Confcommercio è pronta a proseguire la battaglia al Tar Puglia nel caso in cui il Commissario Prefettizio di Manfredonia, Vittorio Piscitelli dovesse confermare l'aumento del 300% della tariffa Cosap". E' quanto ha dichiarato il presidente provinciale, Damiano Gelsomino nell'ipotesi, paventata in queste ore, che venga riproposto l'aumento del canone di concessione negli stessi termini deliberati illegittimamente dall'Amministrazione Riccardi, dopo la bocciatura del Tribunale Amministrativo del 26 giugno scorso.

"I problemi sollevati relativi allo sproporzionato aumento - proseguono dall'organizzazione di categoria – non erano solo formali. C'erano anche questioni di merito che giustificano il ricorso che non sono stati, ovviamente, discussi e su cui il Tar non si è pronunciato". Il Tribunale, infatti, nell'accogliere il ricorso della Confcommercio ha dichiarato solo l'illegittimità della delibera in quanto assunta dalla Giunta Comunale e non come espressamente stabilito dal regolamento sull'occupazione di suolo pubblico dal Consiglio Comunale, unico organo competente in materia.
Per la Confcommercio: "la eventuale giustificazione che l'aumento è dovuto per ragioni di bilancio non sta in piedi. In primo luogo in quanto le somme che con il nuovo atto sarebbero recuperabili sono ben lontane dai 600 mila euro postati nel preventivo. Questo perché gli eventuali incrementi non potrebbero essere calcolati da inizio anno, trattandosi di canone concessorio e non di imposta.Inoltre – evidenziano dall'organizzazione di categoria – le somme relativa alla Cosap, incidono in modo significativo negli equilibri di tante piccole imprese, ma appaiono bruscolini se parametrati ai milioni di buco nei conti lasciati dall'Amministrazione Riccardi. Non possiamo credere che in una città come Manfredonia si corra il rischio di far chiudere decine di piccole attività per recuperare una percentuale risibile del debito accumulato".

"Siamo consapevoli delle difficoltà in cui opera il Commissario Piscitelli e per questo – conclude il presidente Gelsomino - ribadiamo la nostra piena disponibilità a un confronto di merito per trovare la soluzione più adatta. Quello che non possiamo tollerare è che si scarichino su cittadini e imprese anni di cattiva gestione della cosa pubblica e per questo siamo pronti a proseguire nelle aule dei tribunali la nostra battaglia di principio".
  • Confcommercio
  • Manfredonia
  • Notizie Capitanata
Altri contenuti a tema
Ordine degli Avvocati di Foggia, Ursitti è Presidente Ordine degli Avvocati di Foggia, Ursitti è Presidente Eletto nel Consiglio l’avvocato cerignolano Marco Merlicco, non riesce nell’impresa l’avv. Francesco Disanto
Norme antiviolenza su donne e bambini, pene più severe Norme antiviolenza su donne e bambini, pene più severe Risposta concreta alla reale emergenza del Paese. Pene più severe, introdotto nuovo reato di lesioni permanenti al volto, lo dichiara Carla Giuliano M5S
Nessuna colpa e tanto dolore per i genitori dei 6 bambini investiti Nessuna colpa e tanto dolore per i genitori dei 6 bambini investiti Ogni genitore si era accertato che il proprio “bambino” fosse entrato allo Sporting Club e solo dopo l’ingresso ogni genitore è tornato in città
Rapinato TIR pieno di sigarette, sequestrato conducente Rapinato TIR pieno di sigarette, sequestrato conducente Accade sulla S.S. 655, l’autista è stato sequestrato, poi rilasciato nell’agro di Orta Nova. Il TIR ritrovato quasi sulla S.P. 85 fra Ruvo e Bisceglie
Strage ferroviaria, oggi a Roma per manifestare Strage ferroviaria, oggi a Roma per manifestare Tre anni di sfilate istituzionali, promesse fatte ma le 23 vittime del disastro ferroviario Andria – Corato sono cadute nel dimenticatoio
Gal Tavoliere, Antonio Stea non è più Direttore Tecnico Gal Tavoliere, Antonio Stea non è più Direttore Tecnico Il dott. Antonio Stea richiese a mezzo PEC la risoluzione del rapporto di lavoro per motivi di salute, il GAL Tavoliere delibera
L’Audace Cerignola ha presentato il ricorso L’Audace Cerignola ha presentato il ricorso Il ricorso dell’Audace Cerignola, ricorsi presentati anche dal Palermo, per la non riammissione in serie B, e Bisceglie, per la non riammissione in serie C
Bullismo a Candela, segnalati i minori responsabili Bullismo a Candela, segnalati i minori responsabili Identificati e segnalati all’autorità competente i minori responsabili di una pesante prepotenza nei confronti di un loro coetaneo
© 2001-2019 CerignolaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CerignolaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.