Rosario Di Donna
Rosario Di Donna
Territorio

Il Ristorante “U Vulesce” nella Guida Michelin

Dal Ristorante “U Vulesce” alla gastronomia, dall’invenzione del “Bello carico” al format “Un panino perfetto”. Intervista a Rosario Di Donna

Valutazione della qualità dei ristoranti e degli alberghi a livello nazionale e internazionale, punto di riferimento mondiale per la scelta del luogo in cui degustare piatti originali in un clima in cui prevale la venerazione del gusto, è l'obiettivo della famosissima "Guida Michelin", collezione di pubblicazioni annuali rivolte al turismo e alla gastronomia edite dalla azienda francese "Michelin", maggior riferimento mondiale del settore.

Per la terza volta consecutiva il Ristornate cerignolano "U Vulesce" è stata inserito nella "Guida Michelin" nell'albo dei migliori ristoranti d'Italia.

A comunicarlo via social è Rosario Di Donna, esponente fondamentale del rinomato ristorante che, sul proprio profilo Facebook comunica quanto segue:

"Dopo un anno difficilissimo per tutti noi, ancora una volta e per il terzo anno consecutivo, siamo sulla Guida Michelin , nell'albo dei migliori ristoranti d'Italia.
Dopo tante fatiche e infiniti giorni bui, sono questi i momenti che ci ripagano di tutti i nostri sforzi.
Questo premio lo dedico a tutti voi, che non mi avete mai lasciato solo.
Grazie Cerignola.
Grazie Puglia mia".

Una notizia di rilevante importanza per il nostro territorio, per l'intero settore della ristorazione colpito più che mai dalle restrizioni imposte dall'emergenza sanitaria, un evento che merita le dovute attenzioni vista la cerignolanità che sa esprimersi anche nei sapori e nel "saper fare". Abbiamo intervistato Rosario Di Donna, leader dello staff "U Vulesce".

Quanta cerignolanità si ritrova nelle prelibatezze che servite?

"La materia prima è tutta locale e soprattutto la base della nostra cucina è la tradizione. Riusciamo ad innovarla con metodi di cottura innovativi ma siamo sempre estremamente radicati nella tradizione".

Anno difficilissimo tra chiusure e restrizioni… quanto male ha fatto la pandemia al settore della ristorazione?

"Il Covid-19 è stato devastante per la ristorazione pugliese e nazionale, sono molto solidale con i miei colleghi che si sono indebitati pur di mantenere lo status di prima. Impresa molto difficile la ripartenza, significa rimettersi in gioco dal principio.
Ritengo di essere fortunato per due motivi, dal principio non ho mai aspettato, mi sono reinventato acquistando macchine per la pasta fresca, un nuovo modello per i panini, purtroppo se sei bloccato da una parte occorre rifarsi dall'altra.
Altro motivo è stata la scelta di non chiudere la salumeria per favorire il ristornate, in questo modo abbiamo continuato a lavorare impegnandoci in idee diversificate tali da soddisfare le richieste dei clienti adeguandoci alle prescrizioni dei decreti ma inventando letteralmente una nuova forma di ristorazione"

Nonostante l'anno difficile siete riusciti ad essere presenti sulla Guida Michelin, obiettivo raggiunto. Quali altri obiettivi si prefigge in futuro il ristorante "U Vulesc"?

"Stiamo pensando già ad altri progetti, stiamo lavorando al modello "Bello Carico", un format interessantissimo che ha realizzato 14 mega panini che stanno dando grande soddisfazioni al consumatore. Apriremo a Milano dove già abbiamo un locale e intendo proseguire raccontato il territorio importante della nostra città. Dobbiamo dare spazio ad un terra ricchissima, siamo uno dei pochi comuni di Italia a vantare tre prodotti di fama internazionale.
Oggi giriamo la puntata zero del format "Un panino perfetto", che prossimamente andrà in onda su Discovery Channel".

Nella "Guida Michelin", sezione Ristoranti, in merito al Ristorante "U Vulesce" si legge quanto segue:

"Rappresentano una bella storia di famiglia i Di Donna che, sulla base della gastronomia aperta più di 60 anni fa, hanno impostato anche un valido ristorante dove proporre i migliori prodotti di questa generosa regione, tra terra e mare, salumi e formaggi, accompagnando il tutto con buoni vini".

  • notizie
  • Notizie Cerignola
  • Notizie Capitanata
Altri contenuti a tema
Ricettazione e riciclaggio di veicoli, arresti nel foggiano Ricettazione e riciclaggio di veicoli, arresti nel foggiano Operazione 'Cannibal cars', business da 100mila euro al mese
Servizi straordinari "Alto impatto" a Cerignola, i risultati Servizi straordinari "Alto impatto" a Cerignola, i risultati Controllate circa 2000 persone e 1000 veicoli, eseguite 22 perquisizioni sul posto, 4 persone tratte in arresto
Rientro a scuola in sicurezza, la Regione Puglia approva corse aggiuntive per il trasporto pubblico locale Rientro a scuola in sicurezza, la Regione Puglia approva corse aggiuntive per il trasporto pubblico locale I servizi dovranno essere espletati dalle aziende già affidatarie dei servizi minimi di trasporto pubblico locale
A Cerignola la connessione internet nelle zone centrali da oggi è gratuita A Cerignola la connessione internet nelle zone centrali da oggi è gratuita La comunicazione è stata pubblicata sul sito del Comune di Cerignola. La rete gratuita è identificata col nome WiFi4EU, non c'è bisogno di inserire password
Approvato il “Protocollo operativo Covid per l’evento nascita” Approvato il “Protocollo operativo Covid per l’evento nascita” Approvato dalla Giunta Regionale aggiornando le procedure del percorso nascita, anche sulla base dell'esperienza maturata nel corso della gestione della pandemia da Covid 19
Venerdì 22 gennaio Assemblea costituente di "Noi - Comunità in movimento" Venerdì 22 gennaio Assemblea costituente di "Noi - Comunità in movimento" "Ricostruire la partecipazione democratica per superare la fase di commissariamento"
“La Puglia non tratta”, il covid rende più invisibili le vittime di sfruttamento sessuale e lavorativo “La Puglia non tratta”, il covid rende più invisibili le vittime di sfruttamento sessuale e lavorativo Medtraining impegnata nell’attività di prevenzione e contrasto in Capitanata, anche attraverso il lavoro dell’unità mobile di strada
Campagna vaccinale anti-COVID, partita la somministrazione delle seconde dosi Campagna vaccinale anti-COVID, partita la somministrazione delle seconde dosi 5637 i vaccini somministrati sino al 16 gennaio, al "Tatarella" di Cerignola sono state somministrate 1101 dosi
© 2001-2021 CerignolaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CerignolaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.