grano e cereali
grano e cereali

La Capitanata “granaio” d’Italia: le prospettive emerse nel Durum Days 2022

Tra condizioni meteo avverse e situazione internazionale la campagna agricola del grano presenta qualche criticità

E' noto che la maggior quantità di grano e cereali viene prodotta nella zona di Foggia e della Capitanata. Di recente presso la Camera di Commercio di Foggia, si è tenuto un evento internazionale dedicato alle previsioni circa la produzione di grano e cereali per i prossimi mesi in Italia e nel mondo.

Denominata "Durum Days", giunta alla settima edizione, questa iniziativa ha l'obiettivo di avviare un confronto sul mercato cerealicolo con le principali organizzazioni della filiera e i rappresentanti sia della parte agricola che di quella industriale.

In chiusura, una tavola rotonda ha affrontato i temi congiunturali legati alla produzione di grano e cereali in Puglia e non solo.

Quali sono le previsioni per la Capitanata? Al momento c'è ancora molta incertezza, considerando che le semine sono avvenute tardi, nel mese di Gennaio, in un periodo poco indicato per le coltivazioni cerealicole.

La primavera piuttosto fredda ha contribuito a creare problemi, per non parlare del caldo eccessivo di questi ultimi giorni che desta molta preoccupazione nel settore agricolo in generale.

Il rischio concreto è che, con questa stagione altalenante, le spighe del grano non si riempiono a Giugno, come dovrebbe avvenire naturalmente. Le conseguenze potrebbero essere serie per la produzione, e comportare alcune limitazioni.

Oltre alle condizioni meteo, che incidono fortemente sulla produzione, c'è anche l'aspetto legato agli eventi internazionali, che non lasciano intravedere spiragli di risoluzione a breve.

Per quanto concerne i prezzi, dal Durum Days 2022 è emerso che i prezzi del grano e dei cereali non dovrebbero subire alcun ribasso, e presumibilmente assestarsi sui 50 euro al quintale.

Potrebbe invece verificarsi una svendita della pasta. Invece di seguire l'andamento della grande distribuzione, i consumatori dovrebbero abituarsi a pagare la pasta anche tre euro al chilo, per incentivare la filiera e non mortificare gli agricoltori produttori di grano duro.

Una sfida difficile, certo, ma non impossibile.
  • Agricoltura
  • grano
Altri contenuti a tema
Maltempo, Coldiretti Puglia: grandinata killer sul Foggiano, danni all’agricoltura Maltempo, Coldiretti Puglia: grandinata killer sul Foggiano, danni all’agricoltura Nella giornata di ieri una grandinata improvvisa ha colpito le campagne del Foggiano
Ghetti di braccianti, dalla regione otto milioni a Cerignola per la riqualificazione Ghetti di braccianti, dalla regione otto milioni a Cerignola per la riqualificazione Alla provincia di Foggia 100 milioni destinati dal Pnrr
Matteo Valentino nuovo presidente regionale di ANP CIA Puglia Matteo Valentino nuovo presidente regionale di ANP CIA Puglia L'ex sindaco di Cerignola prende il posto di Franco Tinelli
Caro energia, in arrivo aiuti economici agli agricoltori pugliesi Caro energia, in arrivo aiuti economici agli agricoltori pugliesi Firmato il decreto sul Parco Agrisolare. In Puglia agevolazioni fino al cinquanta per cento
Coldiretti Puglia firma un accordo per sviluppare l'agricoltura di precisione Coldiretti Puglia firma un accordo per sviluppare l'agricoltura di precisione Le emergenze climatiche e sociali spingono a ripensare il lavoro nei campi
Al via i pagamenti agli agricoltori cerignolani per le gelate del 2018 Al via i pagamenti agli agricoltori cerignolani per le gelate del 2018 Il comunicato dell'assessore Cialdella
Online il bando per l'assegnazione degli orti urbani a Cerignola Online il bando per l'assegnazione degli orti urbani a Cerignola L'avviso è rivolto ad associazioni del terzo settore e pensionati
Terreni all'asta a Cerignola, un'opportunità per giovani imprenditori Terreni all'asta a Cerignola, un'opportunità per giovani imprenditori C'è tempo fino al 5 giugno per presentare la domanda a Ismea
© 2001-2022 CerignolaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CerignolaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.