Banner Cerignola di Fratelli d'Italia
Banner Cerignola di Fratelli d'Italia

Fratelli d'Italia Cerignola: «Tari, il business dell'emergenza piace a Comune e Regione»

I colpevoli? Il solito Metta e la Regione Puglia del governatore Michele Emiliano e del "mammasantissima" Ager Gianfranco Grandaliano.

Si riattivino subito gli impianti a Forcone Cafiero, si faccia richiesta del fondo di solidarietà regionale e si parta con la raccolta differenziata. Sennò, con la scusa dei siti di trasferenza dei rifiuti, la Tari è destinata ad alzarsi ancora. Sempre a spese dei cittadini.

I colpevoli? Il solito Metta che ha ridotto Sia sul lastrico, fatto chiudere la discarica e perso gli impianti. Ma quando si tratta di fare macelli sui rifiuti Metta non è solo: con lui c'è la Regione Puglia del governatore Michele Emiliano e del "mammasantissima" Ager Gianfranco Grandaliano.
La Regione Puglia, in mano alla sinistra dal 2005, non ha un piano dei rifiuti. Ha un obiettivo 65% di raccolta differenziata immaginata da Nichi Vendola e Michele Emiliano, senza però avere strumenti seri per raggiungerlo. Anni di "no" preconcetti a discariche, inceneritori, termovalorizzatori hanno portato ad una continua emergenza. Ma è evidente quanto a qualcuno faccia comodo questa emergenza. Le discariche funzionanti sono poche e allora i rifiuti raccolti sono "temporaneamente" portati nei cosiddetti "siti di trasferenza": da noi si chiama Ecodaunia, scelta dal sindaco in "emergenza" un anno fa di questi tempi. Portare da Ecodaunia i rifiuti anziché direttamente in discarica (a Massafra, perché grazie a Metta Cerignola non ha più una discarica attiva), ha dei costi crescenti e pesanti.

Esiste un fondo di solidarietà regionale di circa 4 milioni di euro per partecipare a queste spese sopraggiunte in "emergenza". Ma se la Regione non lo erogherà entro il 31 luglio, ciascuno dei 258 Comuni pugliesi dovrà ritoccare il Pef, insomma dovrà aumentare ancora la Tari. Una tonnellata di umido (da raccogliere e portare in discarica) nel 2016 costava 80 euro, lievitati a 160 euro quando dalla discarica Sia siamo andati lontano a conferire. Oggi, con la sosta in "emergenza" da Ecodaunia, una tonnellata di umido costa 200 euro.

Che fare? Accedere al fondo regionale per non gravare sulle spalle dei cittadini, sicuramente. Ma attivare subito le biocelle che Aseco ha costruito a Forcone Cafiero negli impianti persi da Sia Srl a causa di Metta. Se il sindaco sbloccasse l'adeguamento dei locali, biostabilizzando (riducendo il volume dei rifiuti) porteremmo alla trasferenza e poi in discarica una quantità minore di frazione organica. E conterremmo i costi, perché limiteremmo questa continua "emergenza".
In ultimo, serve avviare la raccolta differenziata, che oggi è ferma allo 0%, malgrado i proclami periodici di questo sindaco.
La strada esiste. Chissà se c'è anche la volontà.
Sennò avremo un nuovo aumento Tari.
  • notizie
  • Notizie Cerignola
  • Notizie Puglia
  • Notizie Capitanata
Altri contenuti a tema
Il trigesimo della scomparsa di Mons. Vincenzo Vino Il trigesimo della scomparsa di Mons. Vincenzo Vino Don Carmine Ladogana, parroco della Parrocchia di S. Antonio da Padova, lo ricorda: “Della sua amabile persona ho sempre colto due tratti importantissimi. La grande umanità e il suo essere uomo di preghiera”
Poste Italiane: nuovo ATM postamat per  l’ufficio postale di via Corsica a Cerignola Poste Italiane: nuovo ATM postamat per l’ufficio postale di via Corsica a Cerignola Presenta moderni dispositivi di sicurezza, il macchiatore di banconote, che rende inutilizzabile il denaro sottratto in caso di atto vandalico e clonazione delle carte di credito
Il Gruppo “Stornara siamo noi” scrive al Sindaco Rocco Calamita Il Gruppo “Stornara siamo noi” scrive al Sindaco Rocco Calamita “Avviare un’indagine conoscitiva volta a verificare se la grandezza delle aule scolastiche utilizzate finora sia compatibile con il rispetto delle misure di prevenzione”
Macchinario rubato in provincia di Firenze e ritrovato a Cerignola Macchinario rubato in provincia di Firenze e ritrovato a Cerignola Si tratta di una piattaforma aerea per sollevamento, era nella disponibilità di un 36enne cerignolano
Coronavirus, bollettino epidemiologico della regione Puglia Coronavirus, bollettino epidemiologico della regione Puglia Nelle ultime 24 ore 10 positivi in regione Puglia, tutti nella provincia di Foggia. Approfondimento del direttore generale della ASL Foggia, dott. Vito Piazzolla
Concorso scuola? Il PD fa dietrofront Concorso scuola? Il PD fa dietrofront UIL Scuola: “Inconcepibile dietrofront del PD sul concorso scuola: 4mila precari rimarranno tali in Puglia, difficile la ripresa dell’anno scolastico. Emiliano e i parlamentari PD pugliesi intervengano”
Elezioni 2020 il  20 settembre? Elezioni 2020 il 20 settembre? Si va verso l'election day il 20 settembre, è quanto emergerebbe dalla riunione a Palazzo Chigi
La Lega Puglia si spacca, in 108 scrivono a Salvini  «Altieri candidato non condiviso» La Lega Puglia si spacca, in 108 scrivono a Salvini «Altieri candidato non condiviso» Gli esponenti del Carroccio Pugliese hanno firmato una lettera indirizzata al leader Matteo Salvini. Il totale dissenso sul nome di Nuccio Altieri
© 2001-2020 CerignolaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CerignolaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.