Emergenza rifiuti Stornarella
Emergenza rifiuti Stornarella

Rifiuti, Fratelli d'Italia Stornarella: “Piena emergenza, ma Colia si conferma fermo e in silenzio”

Stornarella è sommersa da rifiuti, in centro e nelle campagne. Lo sciopero dei dipendenti di Sia Srl, a cui siamo vicini col cuore, denuncia una grave situazione aziendale e genera una preoccupante emergenza. In tutto questo caos, il sindaco Massimo Colia tace. Ha sempre taciuto.

STORNARELLA – Stornarella è sommersa da rifiuti, in centro e nelle campagne. Lo sciopero dei dipendenti di Sia Srl, a cui siamo vicini col cuore, denuncia una grave situazione aziendale e genera una preoccupante emergenza. In tutto questo caos, il sindaco Massimo Colia tace. Ha sempre taciuto.
SILENZIO SUL NO AL VI LOTTO | Colia ha taciuto quando il presidente del Consorzio, Franco Metta, nel 2015 ha deciso di rinunciare all'esecuzione dell'Aia 66/2014, che prevedeva, con un finanziamento già in caldo, la costruzione del VI lotto di discarica a Forcone Cafiero, dove andava avviato il compostaggio e costruite le 16 biocelle per la biostabilizzazione.
Un'Aia che, unica in Puglia, rappresentava una fonte di ricchezza per i 9 Comuni del Consorzio Bacino Fg 4, con impianti preziosi aperti dietro pagamento anche a Comuni extra Bacino.
Un'Aia che Metta per ragioni tutte sue ha deciso di lasciar morire. E insieme sta facendo morire Sia Srl, che da 3 anni ha solo costi e non introiti dagli impianti. Chissà quale fosse il piano B, dicendo no alla discarica e no agli inceneritori.
Un'Aia che oggi è per metà in mano ad Aseco Spa per la biostabilizzazione, sebbene in ritardo di 3 anni.
SILENZIO SU ASECO | Colia ha taciuto quando senza alcuna urgenza, ormai, il governatore Michele Emiliano ha regalato l'Aia 66/2014 ad Aseco, partecipata dell'Acquedotto Pugliese, che di recente ha costruito 16 biocelle, il cui collaudo e funzionamento appare lontano se è vero che possono ospitare, per ragioni non chiare, soltanto 160 tonnellate di rifiuti al giorno e non 312, come previsto nella stessa Aia. Ma intanto la titolarità della autorizzazione di impatto ambientale è nelle mani di Aseco che ha investito 1,5 milioni su 6 milioni totali, e che, alla scadenza dell'ordinanza con cui è entrata in gioco, il 20 giugno, se non potrà recuperare l'investimento dal funzionamento, potrà impadronirsi degli impianti oggi di Sia, quindi dei 9 Comuni soci. La Sia non troverà alcun vantaggio da tutto ciò e i Comuni avranno perso gli impianti. Non solo: dovranno pagare ad Aseco il costo della biostabilizzazione.
SILENZIO SUI COSTI LIEVITATI | Colia ha taciuto quando Metta ha preteso gli addendum, quando ha chiesto nuovi contratti, che ad oggi non è possibile firmare a causa dei seri dubbi sulla sopravvivenza di Sia, che non ne potrebbe onorare i capitolati. D'accordo, Stornarella paga regolarmente il costo del servizio, che da 2 anni è aumentato giacchè i nostri rifiuti devono viaggiare a Foggia (per la biostabilizzazione che da subito avremmo pututo fare a Forcone Cafiero) e a Grottaglie (per il conferimento in discarica che avremmo potuto fare nel VI lotto se l'avessero costruito). Il tutto, con costi maggiori di viaggio e conferimento in strutture di cui non siamo proprietari. Quindi non è bravo Colia che paga il servizio a Sia, ma bravi gli stornarellesi che coprono i costi con la Tari.
SILENZIO ANCHE ORA | Colia tace anche ora, che la Sia sta esplodendo, che le maestranze giustamente scioperano per affermare il diritto allo stipendio ed al futuro aziendale. I sindaci di Stornara, Orta Nova, San Ferdinando e Trinitapoli in nqueste ore hanno mosso critiche, proposte, distinguo. Colia no. Colia ha scelto il suo ruolo: un silenzioso paggetto di Metta. Intanto, Stornarella è sommersa di immondizia, nel silenzio di un sindaco a rimorchio.
  • notizie
  • Notizie Cerignola
  • Notizie Puglia
  • Notizie Capitanata
Altri contenuti a tema
Sindaco Metta: La bonifica del plesso scolastico “G. Rodari” è terminata con esito positivo, domani la scuola riaprirà. Sindaco Metta: La bonifica del plesso scolastico “G. Rodari” è terminata con esito positivo, domani la scuola riaprirà. L’intervento, ad opera della ditta MAPIA contattata dall’Assessorato all’Ambiente, è stato effettuato durante tutta la mattinata. La bonifica è terminata con esito positivo pertanto, a partire da domani 19 Settembre 2018, la scuola “G. Rodari” riaprirà regolarmente”.
Manfredonia: l’Ospedale premiato per il grado di umanizzazione delle cure Manfredonia: l’Ospedale premiato per il grado di umanizzazione delle cure L’importante riconoscimento ricevuto nel corso del Forum Mediterraneo in Sanità.
Cinque arresti tra Cerignola e San Ferdinando di Puglia Cinque arresti tra Cerignola e San Ferdinando di Puglia Servizio coordinato di controllo del territorio nel fine settimana per la prevenzione dei reati. Cinque arresti tra Cerignola e San Ferdinando di Puglia
Cerignola: Piantagione da un quintale circa di marijuana occultata tra i vigneti. Cerignola: Piantagione da un quintale circa di marijuana occultata tra i vigneti. Piantagione da un quintale circa di marijuana occultata tra i vigneti. Un arresto dei Carabinieri di Cerignola.
La Fondazione Tatarella in Abruzzo riunisce il Centrodestra. La Fondazione Tatarella in Abruzzo riunisce il Centrodestra. L’incontro moderato dal direttore di Impaginato.it Francesco De Palo, sarà introdotto da Fabrizio Tatarella Vice Presidente della Fondazione Tatarella e da Pierluigi Biondi Sindaco di L’Aquila.
Sindaco Metta: Multe con sistema di videosorveglianza, il Consigliere Rendine le dichiarava illegittime… ovviamente sbagliava! Sindaco Metta: Multe con sistema di videosorveglianza, il Consigliere Rendine le dichiarava illegittime… ovviamente sbagliava! Le sentenze dimostrano che l’agire dell’Amministrazione Comunale e del Comando di Polizia Municipale è sempre stato lecito, conforme alle norme e mirato alla tutela dell’ordine nella piena applicazione del Codice della Strada.
Cerignola: Rapina ad un dipendente della “Proshop”, bottino di 15 mila euro. Cerignola: Rapina ad un dipendente della “Proshop”, bottino di 15 mila euro. L’agguato si è verificato in via Pedone, in zona industriale. Mentre il dipendente era in auto è stato affiancato da due rapinatori, incappucciati e armati, a bordo di un mezzo.
Sindaco Metta: L’edificio Scolastico “G. Rodari” resterà chiuso per il giorno 18 Settembre 2018. Sindaco Metta: L’edificio Scolastico “G. Rodari” resterà chiuso per il giorno 18 Settembre 2018. Presenza di vespe e di numerosi nidi di vespe tra i cespugli del giardino dell’edificio scolastico, ho ordinato la chiusura dell’edificio scolastico per il giorno 18 Settembre 2018 al fine di permettere la bonifica e la messa in sicurezza dello stesso.
© 2001-2018 CerignolaViva è un portale gestito dall'associazione Kerina Production. Partita iva 90041150716. Tutti i diritti riservati. Viva è un marchio registrato di GoCity.
CerignolaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.