Messa a Don Tonino Bello
Messa a Don Tonino Bello
Religioni

Messa di ringraziamento e di lode per don Tonino Bello.

La Celebrazione Eucaristica, auspice l’Arciconfraternita “Maria SS. Assunta il Cielo”, sarà presieduta dal Vescovo di Cerignola – Ascoli S., Sua Ecc. Mons. Luigi Renna.

Sarà celebrata venerdì 26 aprile p. v. alle ore 18,30 presso la Parrocchia "Assunzione della B.V.M." in Cerignola, la Santa Messa di ringraziamento e di lode per il 26° anniversario della salita al cielo del Servo di Dio, don Tonino Bello.
La Celebrazione Eucaristica, auspice l'Arciconfraternita "Maria SS. Assunta il Cielo", sarà presieduta dal Vescovo di Cerignola – Ascoli S., Sua Ecc. Mons. Luigi Renna.
Mons. Antonio Bello, nato ad Alessano il 18 marzo1935, conosciuto da tutti come don Tonino, divenne pastore della Chiesa di Molfetta, Giovinazzo, Terlizzi e Ruvo nel 1982. Sin dagli esordi, il suo ministero episcopale fu caratterizzato dalla rinuncia a quelli che considerava segni di potere (per questa ragione si faceva chiamare semplicemente don Tonino) e da una costante attenzione agli ultimi: promosse la costituzione di gruppi Caritas in tutte le parrocchie della diocesi, fondò una comunità per la cura delle tossicodipendenze, lasciò sempre aperti gli uffici dell'episcopio per chiunque volesse parlargli e spesso anche per i bisognosi che chiedevano di passarvi la notte.
Sua la definizione di "Chiesa del grembiule" per indicare la necessità di farsi umili e contemporaneamente agire sulle cause dell'emarginazione.
Nel 1985 venne indicato dalla Conferenza Episcopale Italiana a guidare Pax Christi, il movimento cattolico internazionale per la pace.
Benché già operato di tumore allo stomaco, il 7 dicembre 1992 partì insieme a circa cinquecento volontari da Ancona verso la costa dalmata dalla quale iniziò una marcia a piedi che lo avrebbe condotto fin dentro alla città di Sarajevo, da diversi mesi sotto assedioserbo a causa della guerra civile. L'arrivo nella città martoriata, tenuta sotto tiro da cecchini serbi che potevano rappresentare un pericolo per i manifestanti, fu caratterizzato da maltempo e nebbia. Don Tonino parlò di "nebbia della Madonna".
Morì a Molfetta il 20 aprile 1993 e nel giorno del suo 25º anniversario di morte (20 aprile 2018), Papa Francesco si è recato prima alla sua tomba ad Alessano, poi a Molfetta per celebrare la S. Messa.
Siamo tutti invitati a partecipare all'Eucarestia, per rendere lode alla SS. Trinità per l'opera e l'insegnamento di don Tonino e per impetrare la grazia della sua beatificazione.
1 fotoLocandina Messa a Don Tonino Bello
Locandina Messa a Don Tonino Bello
  • notizie
  • Notizie Cerignola
  • Notizie Puglia
  • Notizie Capitanata
Altri contenuti a tema
Brio Lingerie Pallavolo Cerignola, anche Martina Albanese rinnova con il collettivo fucsia Brio Lingerie Pallavolo Cerignola, anche Martina Albanese rinnova con il collettivo fucsia La schiacciatrice foggiana anche per quest'anno in forza alle pantere
“Ferragosto Sicuro”, obiettivo centrato “Ferragosto Sicuro”, obiettivo centrato I Carabinieri hanno vigilato senza sosta su centri abitati, località turistiche e luoghi di ritrovo per garantire serenità e pacifica convivenza
Audace Cerignola, presentate le istanze di ricorso Audace Cerignola, presentate le istanze di ricorso Martedì 13 Agosto sono state presentate dall’avv. Cesare Di Cintio le iniziative giuridiche presso il Consiglio di Stato e il TAR Lazio
Audace Cerignola, campagna abbonamenti 2019/2020 Audace Cerignola, campagna abbonamenti 2019/2020 Lunedì 19 Agosto parte la campagna abbonamenti dell’Audace Cerignola
Lo sprint di Miss Italia in Puglia, ultime selezioni Lo sprint di Miss Italia in Puglia, ultime selezioni Iscrizioni aperte per le tappe di sabato a Mottola e domenica a Quasano. Il 25 gran finale ad Altamura
Antonella Ruggiero a Castelluccio Valmaggiore Antonella Ruggiero a Castelluccio Valmaggiore Con lei una band di musicisti della Capitanata, in attesa dell'anniversario millenario della Torre Bizantina
Dal pellegrinaggio alla razzia dell’area di servizio Dal pellegrinaggio alla razzia dell’area di servizio 90 pellegrini siciliani, dimenticando la fede, provenienti dal santuario di San Giovanni Rotondo fecero razzia all’area di Servizio “Le Saline Ovest”
Arrestato un membro della gang che aggredì Giuseppe Arrestato un membro della gang che aggredì Giuseppe Giuseppe e il fratello furono aggrediti alla festa patronale di Canosa di Puglia. In carcere uno dei membri della banda
© 2001-2019 CerignolaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CerignolaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.