CONSIGLIO COMUNALE 07.06.2017. <span>Foto Vito Monopoli</span>
CONSIGLIO COMUNALE 07.06.2017. Foto Vito Monopoli

Sgarro: «Forza Italia salva Metta che chiede ai cerignolani più TARI del dovuto»

"L’amministrazione comunale Metta resta in piedi grazie all’astensione di Forza Italia. Il bilancio passa e passa il salasso per i cittadini di Cerignola sulla TARI"

«L'amministrazione comunale Metta resta in piedi grazie all'astensione di Forza Italia. Il bilancio passa e passa il salasso per i cittadini di Cerignola sulla TARI. Ma orami è certo: ai cittadini si chiede più di quel che è dovuto». Commenta così il consigliere Sgarro a margine dell'approvazione del bilancio di previsione a Cerignola grazie all'astensione dei due consiglieri di Forza Italia.
«Con l'aumento del 36% sia dell'aliquota fissa che di quella variabile, il gettito totale della TARI a luglio è stato portato a 13,8 milioni (circa 9 milioni di costi fissi e 4,8 milioni di costi variabili).Il Sindaco motivò quell'aumento come la somma del 25% di aumento dei costi variabili di smaltimento e dell'11% dei costi fissi relativi al servizio di raccolta. Sommare le due distinte percentuali d'aumento ed applicare la loro somma ad entrambe le aliquote della TARI è stato un madornale errore, in quanto le aliquote fisse servono a coprire i costi fissi e quelle variabili i costi variabili.Su questo abbiamo interrogato Il Ministero dell''Economia e della Finanza e faremo valere i diritti della cittadinanza».

«Nonostante questo grave precedente, - spiega e incalza Sgarro- oggi ci viene presentato un Piano economico finanziario e relative tabelle delle aliquote altrettanto carenti ed irragionevoli.La conferma delle aliquote deliberate a luglio 2018, infatti, non trova riscontro nel PEF 2019, in quanto i costi fissi risultano essere pari a 6.590.639,26 € (mentre a luglio erano circa 9 milioni) e quelli variabili 7.254.765,47 € (mentre a luglio erano circa 4,8 milioni).Nei fatti il gettito TARI è maggiore del costo di servizio, e dal capitolo TARI si continuano a prendere soldi che nulla hanno a che fare con il servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti, mentre gli operai Sia sono costretti ad operare con mezzi ed attrezzature scassate ed obsolete, nonostante questi circa 2 milioni di gettito TARIin più».

«Sostanzialmente una truffa a danno dei cittadini. Quello della TARI è un buco nero. A Cerignola i costi fissi li pagano in gran parte le famiglie (81%), quelli variabili in gran parte le imprese (71%). Quali sono i criteri razionali per i quali l'Amministrazione divide in tal modo i due tipi di costo?Le riduzioni a chi sono state concesse? Alle imprese o alle famiglie?Perché a distanza di un anno continuano ad emettersi determine che richiamano l'ordinanza del Sindaco sull'emergenza? Siamo ancora in emergenza?A Cerignola una tonnellata di rifiuti costa 500 euro mentre la media nazionale è di 300 euro (dati Ispra). Dove finiscono i nostri soldi?»

«Ci si fa vanto di interventi pubblici e nel sociale, -conclude Sgarro- ma si dà con la destra e si prende, e tanto, con la sinistra. Una TARI così salata e che rischia di aumentare ulteriormente a luglio, come scrivono i Revisori dei conti, penalizza pesantemente le fasce più povere di Cerignola, gli anziani, i disoccupati, le famiglie, oltre che le imprese e gli esercenti di una città economicamente al collasso. Tutto questo, e in realtà tanto altro di un bilancio lacrime e sangue per Cerignola, non è bastato ai consiglieri di Forza Italia per far cadere l'amministrazione. Loro si astengono, i cittadini pagano, Metta ringrazia»
  • notizie
  • Notizie Cerignola
  • Notizie Puglia
  • Notizie Capitanata
Altri contenuti a tema
Assegnazione suppletiva carburante ad accisa agevolata Assegnazione suppletiva carburante ad accisa agevolata È la richiesta che l’Agenzia per l’Agricoltura del Comune di Cerignola ha inviato alla Regione per andare incontro agli operatori del settore agricolo
Dott. Tarantino, dalla solidarietà alle considerazioni Dott. Tarantino, dalla solidarietà alle considerazioni Dall’aggressione nel Pronto Soccorso di Cerignola ai danni del dott. Dino Tarantino alla solidarietà politica. Le considerazioni finali
Detenzione di pistola clandestina, un arresto Detenzione di pistola clandestina, un arresto I Carabinieri di San Ferdinando di Puglia arrestano un soggetto del posto già noto, per detenzione di una pistola clandestina
Aggressione al  Pronto Soccorso del Tatarella Aggressione al Pronto Soccorso del Tatarella Aggredito il dott. Tarantino, dirigente medico del Pronto Soccorso dell'ospedale di Cerignola
Audace Cerignola, il DS Di Toro: «Coletti? Ci stiamo lavorando. Arriveranno elementi validi» Audace Cerignola, il DS Di Toro: «Coletti? Ci stiamo lavorando. Arriveranno elementi validi» Il direttore sportivo dei gialloblù fa il punto della situazione sul mercato in casa ofantina
Progetto “Mammomobile” per screening di prossimità Progetto “Mammomobile” per screening di prossimità ASL FG - Organizzazione del Centro per gli Screening Oncologici. Grande novità, progetto “Mammomobile”, camper con mammografo per screening di prossimità
Altamura sorride per la finale pugliese di Miss Italia Altamura sorride per la finale pugliese di Miss Italia In passerella in un monastero le 26 ragazze più belle della regione
Aumento dell’IVA e bollette alle stelle Aumento dell’IVA e bollette alle stelle Luce e gas: in caso di aumento IVA bollette alle stelle per il regime di maggior tutela
© 2001-2019 CerignolaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CerignolaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.