Giovani tedeschi
Giovani tedeschi
Kholo Kholo Darwaze

È una fiaba? La Germania

I paesaggi idilliaci, la lingua simile al nostro dialetto, l’ andare in giro per le strade completamente scalzi, la cultura culinaria e gli accostamenti, il crollo dei tabù

I sogni son desideri di felicità.
Nel sonno non hai pensieri, li esprimi con sincerità.
Se hai fede chissà che un giorno la sorte non ti arriderà. Tu sogna e spera fermamente.
Dimentica il presente e il sogno realtà diverrà!
~Fratelli Grimm, Cenerentola~

Le favole rappresentano il luogo in cui la fantasia, la magia e i sogni diventano realtà, centro di amore e purezza. Quegli scenari poetici che fanno da sfondo alle fiabe esistono anche nella realtà e sono situati nei confini tedeschi.
Ebbene sì, la Germania, considerata ancora oggi da alcuni italiani centro di astio, freddezza e ricchezza, privi di ogni senso dell'umorismo, calcolatori per natura.
Questo mito va avanti ormai da anni e solo in pochi sanno realmente cosa, questo popolo tedesco, custodisce all'interno delle loro mura.
Viaggiando tra i paesaggi idilliaci che la Germania ci offre possiamo notare come le persone siano affezionate a tutti quei racconti e quelle leggende che hanno contribuito alla costruzione della loro identità. Tra le primissime strade dedicate all'immaginazione e alla fantasia troviamo Deutsche Märchenstraße la strada delle fiabe, un percorso interamente basato sui racconti dei fratelli Grimm in cui ogni città è la sede di una fiaba a noi cara. Spostandoci invece nel sud della Germania prende avvio la Romantische Straße ovvero la strada romantica in cui il viaggiatore viene folgorato dalla bellezza della natura e della cultura strette in un patto d'amore. Qui i castelli medievali la fanno da protagonisti durante tutto il tragitto verso la scoperta della cultura bavarese.I pregiudizi e i miti che ormai caratterizzano il popolo tedesco sono molti e quasi tutti esagerati. Le persone parlano su sentito dire e si basano sull'esperienze generalizzate di altri. E' facile dire «tutti i tedeschi bevono birra», tranquilli perché esistono anche quelli che non la bevono!
Partendo dalla lingua, non crediate che sia poi così diversa dal nostro parlato, anzi dal nostro dialetto! Tra le varie espressioni che ci accomunano troviamo:
Wind- vind" (vento), Vinde (vento);
Lass/Lass da! (lascia/lascia lì!), Lassè/-ars (lasciare)
Schal (scialle, sciarpa), Scialle (scialle)
Se vi trovate in Germania mi raccomando di non confondere Kotzen (che si pronuncia quasi come cozze) con il pesce perché sarete totalmente fuori strada!

Non sempre però la mentalità tedesca si configura con quella italiana, ciò che per loro è quotidianità per noi è stranezza ma è questa la cosa bella di essere culture diverse, la possibilità di completarsi.

In estate alcuni tedeschi sono soliti andare in giro per le strade della città privi di scarpe o calze, quindi scalzi.
E' così, so che per un italiano è un vero schock, ma per loro è una cosa normalissima. La mattina, dopo essersi vestiti escono di casa a piedi nudi girovagando liberamente per il centro della città, negozi, ristoranti, università, senza un minimo di disagio.
Tutto ciò è strano, ma…… Wunderbar è meraviglioso!

Sappiamo bene che l'Italia è la patria della cultura culinaria e ogni momento è il più adatto per consumare cibo unendo i sapori in modo maniacale, per il popolo tedesco invece, è tipico fare accostamenti casuali come il salato con il dolce. Adorano mangiare un bel piatto di carne, pasta o insalata accompagnato da un caffè, cappuccino o succhi di frutta senza il minimo disgusto o malore.
Anche la pasta viene mangiata in modo differente, infatti alcuni tipi come le lumachine vengono serviti all'interno di un'insalata, con la lattuga, carote e altre verdure da contorno. Persino gli spaghetti vengono gustati in modo differente: spesso vengono accuratamente tagliati per essere mangiati con un cucchiaio, piuttosto che arrotolati con la forchetta.

E se venisse voglia di una sauna rilassante, non c'è bisogno di munirsi di costume o di asciugamano, perché qui si fa nudi, infatti in molte saune è possibili accedervi solo come madre natura ci ha fatti! Non hanno problemi a farsi vedere e si sentono a proprio agio senza troppi veli a dosso. Per noi è una cosa abbastanza strana se consideriamo che al Sud Italia molte cose collegate alla sfera intima e personale sono viste come un tabù soprattutto nella generazione anziana.

Tra le altre cose che risultano inaccettabili per gli italiani è la Domenica tedesca, in cui tutti i negozi sono rigorosamente chiusi, senza eccezioni per i periodi di festa; questo perché loro sono soliti trascorrere le domeniche nei ristoranti e durante il pomeriggio sorseggiare una bella tazza di caffè accompagnata da una fetta enorme di torta tra le vie pittoresche della città.

Una particolarità che da subito ha suscitato il mio interesse è il saluto. I tedeschi non accettano molto il contatto fisico e il classico bacio sulle guance non è diffuso. Si limitano semplicemente ad un abbraccio di tipo amichevole o una famosa stretta di mano che è più tipica di un saluto tra uomini. Le parole però fanno la differenza: per salutarsi utilizzano diversi termini che pronunciano tutti assieme come ad esempio: Hallo, Servus, Cristi che alludono ad un semplice Ciao!

E come si suol dire in Germania Auf Wiedersehen miei cari lettori!
  • Notizie Cerignola
  • Notizie Puglia
  • Notizie Capitanata
Altri contenuti a tema
Covid, attualmente positivi in Puglia vicini a scendere sotto quota 2000 Covid, attualmente positivi in Puglia vicini a scendere sotto quota 2000 Dati sulle ospedalizzazioni sostanzialmente invariati
Dalessandro ringrazia FdI, Casarella replica: “Sono i soliti comunisti inguardabili” Dalessandro ringrazia FdI, Casarella replica: “Sono i soliti comunisti inguardabili” Casarella: “Sono i soliti comunisti inguardabili, il ringraziamento mira a destabilizzare l’ambiente e confondere le acque nel tentativo di anestetizzare l’opposizione si sono fatti male i conti”
Al via la domanda di rimborso dei libri di testo per l’anno scolastico 2021/2022 Al via la domanda di rimborso dei libri di testo per l’anno scolastico 2021/2022 La domanda e la relativa documentazione dovrà essere consegnata, entro e non oltre la data dell’11/11/2021
Serrature bloccate alla scuola elementare “G. Marconi” Serrature bloccate alla scuola elementare “G. Marconi” Gli alunni ed il personale scolastico sono riusciti ad entrare grazie all’intervento dei Vigili del Fuoco
“Michele Cianci”, le olive bella di Cerignola raccolte sul terreno confiscato alla mafia “Michele Cianci”, le olive bella di Cerignola raccolte sul terreno confiscato alla mafia Sul bene “Michele Cianci”, gestito dalla cooperativa Altereco, sono impegnati tanti lavoratori che provengono da situazioni di disagio, alcuni dai percorsi di giustizia riparativa
Tavola rotonda "La legalità e la relazione sociale" Tavola rotonda "La legalità e la relazione sociale" Giovedì 21  ottobre alle 18.30 nella Chiesa matrice dell’Assunzione della Beata Vergine Maria di Rocchetta Sant’Antonio
Rocco Dalessandro (PD) ringrazia Tommaso Sgarro e Fratelli d’Italia Rocco Dalessandro (PD) ringrazia Tommaso Sgarro e Fratelli d’Italia Dalessandro: “Consentitemi di esprimere un ringraziamento personale agli amici del centrodestra, agli amici democratici del centrodestra”. Gianvito Casarella smentisce e chiede rettifica
Nella Sala Consiliare di Palazzo di Città Francesco Bonito è stato proclamato Sindaco Nella Sala Consiliare di Palazzo di Città Francesco Bonito è stato proclamato Sindaco Bonito: “Troverò nella macchina comunale tutte le energie necessarie per corrispondere alle grandi attese della mia città”
© 2001-2021 CerignolaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CerignolaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.