Il vero Robinson Crusoe
Il vero Robinson Crusoe
#Coriandoli, curiosità, aneddoti e mirabilia

Il vero Robinson Crusoe

All'isola in cui visse è stato dato il nome di "Isola Robinson Crusoe", ma ad un'altra, la più lontana e sperduta, quello di "Isola Alexander Selkirk"

Le isole Juan Fernández si trovano a 700 chilometri a distanza dalle coste del Cile: natura impervia, incontaminata e selvaggia.
In questo arcipelago, che nei secoli passati era inabitato, si riparavano pirati e corsari per riparare le loro navi, procurarsi acqua e frutta.
E qui, nel 1704, venne abbandonato il marinaio scozzese Alexander Selkirk, con l'accusa di comportamento indisciplinato e litigioso e di aver fomentato la ribellione tra i membri dell'equipaggio del galeone dove era a bordo.
Venne lasciato sull'isola più grande dell'arcipelago Juan Fernández con i soli vestiti che aveva indosso, una copia della Bibbia, viveri per una settimana, un moschetto e polvere da sparo, del rum e tanti saluti.
Selkirk si accorse ben presto con costernazione che l'isola era completamente deserta.
Disperato, si ubriacò fino a stordirsi, pianse, urlò, pregò, poi decise di reagire.
Lo confortava la speranza che prima o poi qualche nave sarebbe passata e lo avrebbe salvato.
Nel frattempo si organizzò. Cibo e acqua non mancavano: sorgenti e alberi da frutta, radici commestibili e persino capre. Le onde avevano riversato sulla spiaggia corde, fili d'acciaio, utensili lasciati da galeoni di passaggio.
Si costruì un rifugio, scuoiò le capre e si confezionò degli abiti, con un'accetta di fortuna uccise dei leoni marini il cui grasso alimentò le sue lampade improvvisate.
Ogni tanto la disperazione lo ghermiva e allora decideva di non mangiare e di non bere per lasciarsi morire.
Ma poi l'istinto di sopravvivenza e il suo temperamento di scozzese indomabile riemergevano prepotenti e andava avanti, lo sguardo affilato sempre rivolto all'orizzonte in attesa di una nave.
I capelli e la barba ormai lunghissimi e incolti, il silenzio forzato interrotto solo dalle sue grida di disperazione, la lotta quotidiana per resistere alle intemperie, ai topi, enormi, che popolavano l'isola e gli rubavano le provviste, alla paura di impazzire.
E finalmente quella nave arrivò. Era il 31 Gennaio 1709 e la nave corsara Duke approdò su quell'isola sperduta dopo che il capitano aveva avvistato da lontano un fuoco e, avvicinandosi, un uomo (ma si faceva fatica a chiamarlo tale date le condizioni in cui era ridotto) che si sbracciava sulla spiaggia.
Non riusciva neppure a parlare, Selkirk, che in cinque anni di solitudine aveva dimenticato l'uso della parola.
Lo rifocillarono sulla nave, lo lavarono e rivestirono e lo portarono in Inghilterra dove la sua storia fece scalpore e corse veloce come il vento.
La sua vicenda di naufrago giunse anche alle orecchie del romanziere inglese Daniel Defoe e sicuramente un po' dell' indomabile corsaro Selkirk palpita nella figura di Robinson Crusoe, il celeberrimo romanzo che lui darà alle stampe nel 1719, dieci anni esatti il salvataggio del marinaio scozzese che, nel frattempo, dopo aver pubblicato le sue memorie, ricominciò la sua errabonda e pericolosa vita di corsaro.
Morirà due anni dopo quel salvataggio clamoroso, mentre si trovava al largo della costa occidentale dell'Africa.
Ora, su quello sperduto arcipelago cileno due isole ricordano la sua incredibile vicenda: all'isola in cui visse è stato dato il nome di "Isola Robinson Crusoe", ma ad un'altra, la più lontana e sperduta, quello di "Isola Alexander Selkirk". A imperitura memoria.
  • notizie
  • Notizie Cerignola
  • Notizie Puglia
  • Notizie Capitanata
Altri contenuti a tema
Sindaco Metta: I lavori che si stanno effettuando in Città -FOTO- Sindaco Metta: I lavori che si stanno effettuando in Città -FOTO- Quartiere Fornaci, Stadio Comunale “D. Monterisi”, Largo Audace, Pala Tatarella, la prima R.S.A. della Città, Strisce pedonali, rifacimento del manto stradale su Via Giovanni Falcone, ex Stalloni Pavoncelli, Ex Cabina Enel e Piazza del Cinquecentenario, Palazzo Fornari, Piazza P. Bona.
Criminalità: Coldiretti Puglia, assalto a tendoni di uva, preoccupazione per raccolta olive. Allertate le Prefetture Criminalità: Coldiretti Puglia, assalto a tendoni di uva, preoccupazione per raccolta olive. Allertate le Prefetture Nelle province di Bari e BAT le bande criminali stanno colpendo i tendoni di uva da vino e da tavola con furti di prodotto e taglio dei tiranti dei tendoni, per cui è stato richiesto un incontro urgente ai due Prefetti per territorio di competenza.
La febbre di Cerignola tra rifiuti, disoccupazione e sanità La febbre di Cerignola tra rifiuti, disoccupazione e sanità La denuncia della situazione durante il congresso dello Spi Cgil: "Disagio di famiglie e anziani". L'allarme sulle conseguenze di un ciclo dei rifiuti lacunoso, danni per la salute e degrado in città
Ispettori del Lavoro nei cantieri del Basso tavoliere. Sanzioni amministrative e penali per due imprese edili. Ispettori del Lavoro nei cantieri del Basso tavoliere. Sanzioni amministrative e penali per due imprese edili. Attività ispettiva finalizzata a contrastare il diffuso fenomeno del lavoro nero e controllare l’osservanza delle disposizioni di legge circa la regolarità dei rapporti di lavoro.
Atti persecutori,  tentata violenza e ricettazione.  Un arresto. Atti persecutori, tentata violenza e ricettazione. Un arresto. Atti persecutori, tentata violenza e ricettazione. I Carabinieri arrestano su ordinanza un 31enne di Cerignola.
Porto di Margherita di Savoia. Numerose le denunce per irregolarità varie. Porto di Margherita di Savoia. Numerose le denunce per irregolarità varie. CERIGNOLA: IL COMANDO DELLA COMPAGNIA OFANTINA RIUNISCE UNA TASK FORCE PER VERIFICARE IL RISPETTO DELLA LEGALITA' NEL PORTO DI MARGHERITA DI SAVOIA, A TUTELA SIA DELLA SALUTE DEI CONSUMATORI CHE DEGLI OPERATORI ONESTI. NUMEROSE LE DENUNCIE PER IRREGOLARITA' VARIE.
“L’Arte di condividere”, visita guidata a Torre Alemanna per conoscere la nostra storia “L’Arte di condividere”, visita guidata a Torre Alemanna per conoscere la nostra storia Il 22 e 23 settembre apertura straordinaria in occasione delle “Giornata Europee del Patrimonio” promosse dal Mibact
L’Assessore all’Ambiente Mininni replica al Consigliere Dalessandro sulle misure di compensazione di E.T.A. L’Assessore all’Ambiente Mininni replica al Consigliere Dalessandro sulle misure di compensazione di E.T.A. Mininni: “Il Pd ed il Centro Sinistra cerignolano puntano il dito contro la Nostra Amministrazione per aver adempiuto a Documenti Tecnici firmati da Giunte Regionali di Centro Sinistra. Assurdo!”
Tempo previsto per venerdì
20 settembre 2018 Tempo previsto per venerdì
© 2001-2018 CerignolaViva è un portale gestito dall'associazione Kerina Production. Partita iva 90041150716. Tutti i diritti riservati. Viva è un marchio registrato di GoCity.
CerignolaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.