Schiaparelli
Schiaparelli
#Coriandoli, curiosità, aneddoti e mirabilia

Elsa Schiaparelli: una vita Rosa Shocking

Fu una delle più originali, irridenti e fantasiose creatrici di Moda, rivale di Coco Chanel, collaboratrice di Salvatore Dalì e amata da icone dell'eleganza come Marlene Dietrich, Katherine Hepburne e Wallis Simpson.

Fu una delle più originali, irridenti e fantasiose creatrici di Moda, rivale di Coco Chanel, collaboratrice di Salvatore Dalì e amata da icone dell'eleganza come Marlene Dietrich, Katherine Hepburne e Wallis Simpson.
Portò in auge una sfumatura particolare di rosa, quel "rosa shocking" così chiassoso e impudente che nulla aveva a che fare con i rosa confetto e i rosa cipria allora (parliamo degli anni Venti) tanto in voga.
Fu una stilista geniale, una donna d'acciaio e una poetessa mancata. Ma procediamo con ordine.
Elsa nacque il 10 Settembre 1890 da una ricca e colta famiglia piemontese (ma sua madre proveniva da una famiglia dell'alta aristocrazia napoletana): suo padre Celestino era un pregiato traduttore di testi arabi, suo zio Giovanni il celebre astronomo che fu tra i primi a studiare Marte e suo cugino Ernesto il fondatore del Museo Egizio di Torino.
Non era bella (a differenza di sua sorella e i continui paragoni erano scudisciate), ma era arguta, intelligente, vivace. Anche troppo.
A 13 anni (!) scrisse versi appassionati al limite dell'erotismo, che furono pubblicati e letti (con morbosità) in tutta Italia, causando scandalo e indignazione nella sua illustre famiglia. Conseguenza: venne rinchiusa per punizione in un collegio svizzero.
Ma lei era e sarà sempre indomabile, anche quando sposerà il Conte Wilhelm de Wendt de Kerlor, studioso di filosofia e medium, che senza tanti complimenti dopo pochi anni abbandona lei e la loro figlia Gogo, malata di paralisi infantile. Un galantuomo, vero? Elsa non s'arrende. Non chiede aiuto alla famiglia d'origine.
Prende una valigia, la sua bambina e tutta la creatività che possiede e se ne va a Parigi, in quella Ville Lumière cosmopolita e vivace devi ruggenti anni Venti, dove diventa amica dei Poeti Surrealisti, degli Artisti Dadaisti e di quel pazzo, stravagante e geniale Salvador Dalì.
E a Parigi, nel 1927, Elsa Schiaparelli si reinventa stilista e firma la sua prima collezione, stupendo tutti: abiti rosa shocking, guanti con le unghie color oro, gonne a ruota con gigantesche aragoste ricamate, bottoni a forma di labbra, e il famoso cappello a scarpa rovesciata creato insieme all'amico Dalì.
Le grandes dames di Parigi impazziscono per le sue creazioni e non ce n'è una che nell'armadio non possegga uno dei suoi (costosissimi) capi, compreso il famoso golfino nero con interno bianco e gran fiocco pure bianco che lei si faceva sferruzzare dalle contadine armene fuggite a Parigi dalla persecuzione e dal genocidio perpetrato dai Turchi tra il 1915 e il 1916.
Ormai la fama è consolidata, il suo profumo "Shocking" (ça va sans dire), racchiuso in quell'ampolla disegnata sulla fattezze del corpo femminile, è un successo planetario e ha la gioia anche di diventare nonna dacché sua figlia Gogo le darà due nipoti: la ineffabile Marisa Berenson, splendida interprete di pellicole quali "Morte a Venezia" e "Barry Lyndon" e la sfortunata Berry, moglie dell'attore Anthony Perkins, morta a 53 anni nell'attentato dell'11 Settembre 2001 al World Trade Center.
Elsa Schiaparelli, protagonista assoluta di un'epoca irripetibile, chiuse il suo celebre atelier di Place Vendôme nel 1954 e muore il 13 Novembre 1973 a Parigi a 83 anni.
  • notizie
  • Notizie Cerignola
  • Notizie Puglia
  • Notizie Capitanata
Altri contenuti a tema
Assegnazione suppletiva carburante ad accisa agevolata Assegnazione suppletiva carburante ad accisa agevolata È la richiesta che l’Agenzia per l’Agricoltura del Comune di Cerignola ha inviato alla Regione per andare incontro agli operatori del settore agricolo
Dott. Tarantino, dalla solidarietà alle considerazioni Dott. Tarantino, dalla solidarietà alle considerazioni Dall’aggressione nel Pronto Soccorso di Cerignola ai danni del dott. Dino Tarantino alla solidarietà politica. Le considerazioni finali
Detenzione di pistola clandestina, un arresto Detenzione di pistola clandestina, un arresto I Carabinieri di San Ferdinando di Puglia arrestano un soggetto del posto già noto, per detenzione di una pistola clandestina
Aggressione al  Pronto Soccorso del Tatarella Aggressione al Pronto Soccorso del Tatarella Aggredito il dott. Tarantino, dirigente medico del Pronto Soccorso dell'ospedale di Cerignola
Audace Cerignola, il DS Di Toro: «Coletti? Ci stiamo lavorando. Arriveranno elementi validi» Audace Cerignola, il DS Di Toro: «Coletti? Ci stiamo lavorando. Arriveranno elementi validi» Il direttore sportivo dei gialloblù fa il punto della situazione sul mercato in casa ofantina
Progetto “Mammomobile” per screening di prossimità Progetto “Mammomobile” per screening di prossimità ASL FG - Organizzazione del Centro per gli Screening Oncologici. Grande novità, progetto “Mammomobile”, camper con mammografo per screening di prossimità
Altamura sorride per la finale pugliese di Miss Italia Altamura sorride per la finale pugliese di Miss Italia In passerella in un monastero le 26 ragazze più belle della regione
Aumento dell’IVA e bollette alle stelle Aumento dell’IVA e bollette alle stelle Luce e gas: in caso di aumento IVA bollette alle stelle per il regime di maggior tutela
© 2001-2019 CerignolaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CerignolaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.